Il sì ai progetti per il Ponte sullo Stretto di Messina

Il sì ai progetti per il Ponte sullo Stretto di Messina
Today.it INTERNO

Il ministro Giovannini dà l'ok a tre alternative di costruzione.

Un ponte a tre mandate sullo specchio di mare fra Messina e Villa San Giovanni lungo 3,2 chilometri.

Ed è pronto a consegnare la relazione al premier Draghi. Il ponte sullo Stretto di Messina diventa un progetto con uno studio di fattibilità.

Preferite, secondo quanto risulta al quotidiano, ad altre come il tunnel flottante e soprattutto il tunnel subalveo — cioè sotto il fondale dello Stretto — che necessiterebbe di gallerie di ingresso troppo lunghe

Progetto attorno al quale, dopo lo stop all’opera voluto dall’ex premier Monti, si è aperto un contenzioso da 700 milioni. (Today.it)

La notizia riportata su altre testate

(Agenzia Vista) Genova, 30 aprile 2021. Arlo il gatto che va a spasso sulle spalle della proprietaria a Genova. Arlo è un gatto del bengala che ha una passione molto particolare: andare a passeggio, ma sulle spalle della padrona nel centro di Genova (La7)

Gli esperti confermano quello che sosteniamo da sempre, cioè la bontà del progetto già esistente del Ponte sullo Stretto come unica strada per scrivere una nuova storia di Sicilia e Sud Italia”. Il governo Musumeci chiede che non si perda più tempo, facendo anche appello alla chiara maggioranza pro-Ponte presente in Parlamento (Tempo Stretto)

Due i progetti al vaglio della commissione che hanno ottenuto una sorta di via libera: quello a unica mandata e quello a tre mandate. La palla ora passa al parlamento, con il ministro Giovannini che si prepara a consegnare al premier Mario Draghi la relazione di 200 pagine, 50 grafici e 50 tabelle prodotta dalla commissione in questi 8 mesi di attività (FormulaPassion.it)

Sicilia senza il Ponte sullo Stretto, ecco i costi

Il Ministro ha confermato che il documento di fattibilita’ elaborato dalla Commissione di valutazione sui progetti sara’ consegnato alle Camere e sara’ dibattuto nelle prossime settimane. Personalmente ritengo che il Ponte si debba fare, che sia un’opera strategica. (Stretto web)

Il ministro per il Sud spiega che la costruzione dell'infrastruttura non è stata inserita nel Pnrr perché impossibile da completare entro il 2026, ma può essere finanziata anche con fondi nazionali. Mara Carfagna propone un «patto politico» per la realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina (Il Reggino)

Detto questo sembra quasi scontato che (per il momento) la Sicilia sia destinata a mantenere la sua condizione di insularità senza alcun collegamento stabile con la Penisola. In termini di Pil complessivo si ottiene un valore pari a 10,6 miliardi pari all’11,9% del Pil» (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr