Nuove restrizioni in zona rossa: cosa si può fare dopo il decreto Draghi

Nuove restrizioni in zona rossa: cosa si può fare dopo il decreto Draghi
Il Giorno INTERNO

Vietato, secondo quanto si apprende, anche trasferirsi nelle abitazioni private (seconde case) in zona rossa.

Roma, 22 febgraio 2021 - Il nuovo decreto legge approvato stamattina dal Consiglio dei ministri prevede un ulteriore giro di vite per chi abita in zona rossa.

Si può fare sport all'aperto senza mascherina e in forma individuale, mantenendo i 2 metri di distanza, ma non si può uscire dal proprio comune di residenza o di domicilio

Ma ecco in dettaglio nuove regole e divieti. (Il Giorno)

Ne parlano anche altri giornali

Coronavirus. Le nuove regole in zona Rossa. Andiamo allora a vedere quelle che sono le nuove regole in vigore in zona Rossa Nuovo decreto Covid, cosa si può fare e cosa no. Come detto, le nuove misure interessano in particolar modo gli abitanti delle Regioni che si trovano in zona Rossa. (News Mondo)

Stop agli spostamenti tra le Regioni e divieto di visita nelle case private in zona rossa fino al 27 marzo. Il primo decreto sull'emergenza Covid del governo di Mario Draghi conferma la linea del rigore e inasprisce il provvedimento che scadrà il 25 febbraio. (L'Unione Sarda.it)

Nelle zone arancioni, per i Comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti, sono consentiti gli spostamenti anche verso Comuni diversi, purché entro i 30 chilometri dai confini Ora si lavora al nuovo Dpcm, che potrebbe definire nuove misure sulla scuola. (Tecnica della Scuola)

Decreto Covid: stop alle visite in zona rossa, prorogato il divieto di spostamento fra regioni

Come era prevedibile, anche il nuovo governo a guida Mario Draghi ha deciso di prorogare il divieto di spostamento tra le Regioni italiane, anche quelle in zona gialla. (UniversoMamma)

Si può andare dalle 5 alle 22 e sempre rimanendo all’interno del proprio comune. Zona gialla - Nelle seconde case che si trovano all’interno della propria regione in fascia gialla vale la regola delle visite a parenti e amici. (Notizie - MSN Italia)

Non varrà più la regola della visita concessa una volta al giorno a due adulti anche con figli minori di 14 anni e/o disabili conviventi. Il decreto del 22 febbraio, inoltre, proroga il blocco degli spostamenti tra le regioni (anche in fascia gialla) fino al 27 marzo. (ChietiToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr