"Vaccinati, guariti o morti": la previsione che spaventa la Germania

il Giornale SALUTE

Per Merkel le misure sono insufficienti. Attualmente in Germania vale la regola delle 2G, ossia il rilascio del certificato solo per vaccinati (geimpft) o guariti (genesen)

Decine di milioni di dosi, che avrebbero dovuto essere inviate nei Paesi più poveri, sono state trattenute per l'occasione in Germania.

Hanno fatto scalpore le parole di Jens Spahn, ministro della Salute federale della Germania, che nel fare una previsione della situazione sanitaria tedesca nei prossimi mesi è arrivato addirittura ad ipotizzare che al termine dell'inverno i cittadini saranno vaccinati, guariti o morti. (il Giornale)

Ne parlano anche altri media

Covid in Germania, l’allarme del ministro della Salute. Il ministro della Salute tedesco, Jens Spahn, ha lanciato l’allarme per la situazione Covid in Germania. Al momento a Berlino i posto liberi in terapia intensiva sono l’8,1%, in Sassonia l’8,8% e in Baviera il 9,4% (Notizie.it)

Si esclude la chiusura di scuole e negozi, contando su un’accelerata sulle dosi: Spahn vorrebbe immunizzare oltre 27 milioni di tedeschi entro Natale. «Prima è arrivata la previsione choc del ministro della Salute: «Alla fine dell’inverno in Germania saranno quasi tutti vaccinati, guariti o morti» ha ammonito Jens Spahn di fronte all’avanzata feroce della quarta ondata. (TGNEWS24)

A parte le biblioteche, chiuderanno anche le istituzioni culturali e dedicate al tempo libero Intanto, come annunciato dal governatore regionale Michael Kretschmer, la Sassonia chiuderà bar e discoteche e saranno annullati i mercatini di Natale. (Nurse Times)

Mentre un tempo si inventavano medicinali contro le malattie, ora si inventano, infatti, malattie per generare nuovi mercati di potenziali pazienti. Per poter mantenere inalterato il mercato degli anni passati, sostenuto da mutualismo e gratuità, l'industria della salute deve rivolgersi alle persone sane. (CinqueW News)

Merkel: “Le misure attuali non sono sufficienti”. Quasi tutti i tedeschi saranno “vaccinati, guariti o morti” in pochi mesi. “È per questo che esortiamo con urgenza alla vaccinazione”, ha detto Spahn (L'agone)

Altri quattro mesi di vaccinazioni, più o meno massicce o rallentate che siano, faranno salire la percentuale di vaccinati sul totale delle popolazioni. Sì, a contio fatti a fine marzo 2022 sarà difficile trovare un europeo che non sia stato vaccinato, oppure contagiato e guarito, oppure contagiato e morto (Blitz quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr