Movimento 5 Stelle, nasce il gruppo degli espulsi: chi sono i 12 ribelli di “Alternativa c’è”

Movimento 5 Stelle, nasce il gruppo degli espulsi: chi sono i 12 ribelli di “Alternativa c’è”
Il Riformista INTERNO

La possibilità che il gruppo si allarghi viene evidenziata per esempio da Jessica Costanzo, ex 5 Stelle ora al Misto, che su “Alternativa c’è” spiega che “è in fase avvio, bisogna programmare e strutturarsi.

Una soluzione in tal senso sarebbe non lontana: il detentore del simbolo, Ignazio Messina, ha aperto alla possibilità ma ha chiesto che il progetto politico degli ex 5 Stelle sia basato su valori politici comuni. (Il Riformista)

Su altri media

Il nome della nuova formazione, viene confermato, è 'Alternativa', e non avrebbe come riferimento Alessandro Di Battista Il suo nome non risulta infatti nell'elenco della piattaforma Rousseau. (AGI - Agenzia Italia)

I dodici sono tra i 21 deputati espulsi dal gruppo M5s per essersi espressi in dissenso rispetto alla fiducia al governo Draghi. In contemporanea al Senato, i 16 senatori cacciati per lo stesso motivo stanno cercando di lavorare alla costituzione di una nuova componente che, stando alle ultime indiscrezioni, dovrebbe riprendere il simbolo di Italia dei valori (Il Fatto Quotidiano)

Nel frattempo è arrivata la conferma ufficiale dell'addio in tutto e per tutto di Alessandro Di Battista. 22 febbraio 2021 a. a. a. Alcuni senatori del M5s che sono stati espulsi per non aver votato la fiducia a Mario Draghi hanno deciso di avviare una causa collettiva contro il provvedimento dei vertici. (Liberoquotidiano.it)

Anche la deputata etnea Paxia nel nuovo gruppo alla Camera degli "epurati" M5S

C'è firibrillazone nel Movimento 5 Stelle non solo per la composizione del direttorio, ma anche rispetto a un'eventuale ruolo da protagonista di Conte all'interno del partito. Altri senatori dovrebbero invece fare un ricorso parallelo con un altro avvocato (la Repubblica)

Sul sistema, a quanti lo cercano, appare: «Non sono disponibili profili per i filtri selezionati». Alessandro Di Battista è fuori dal Movimento 5 Stell: l’ex deputato si è formalmente disiscritto dai Cinque Stelle. (Corriere della Sera)

Come dicono gli stessi esponenti espulsi dal M5S continueranno a dare voce a "tutti quei cittadini che non si sentono rappresentati dal Governo Draghi, ma che devono poter trovare espressione in Parlamento". (CataniaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr