No al mix di vaccini, via libera alla seconda dose di AstraZeneca

AnconaToday ECONOMIA

Una posizione dettata da un doppio motivo di logica: non ci sono casi di trombosi dopo la seconda dose e si deve evitare una dose sola. Se qualcuno, dopo aver ricevuto la prima dose di Astrazeneca, non volesse in alcun modo fare il mix di vaccini, gli dovrebbe essere garantita l’opportunità e la libertà di avere la seconda dose sempre di Astrazeneca con il consenso informato.

Anche per scongiurare eventuali rifiuti che, nonostante le rassicurazione del Premier Draghi, possano portare alla creazione di una platea di persone ferme alla prima dose. (AnconaToday)

La notizia riportata su altri giornali

L’intervento completo, che fa parte appunto delle attività di manutenzione straordinaria, viene svolto in media ogni trenta anni. Milano, 23 giugno 2021 – Inizieranno la prossima settimana i lavori di manutenzione straordinaria dell’infrastruttura ferroviaria sulla tratta Bovisa-Saronno di FERROVIENORD. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Le racconto la mia esperienza. Essendo under 60 domenica 13 ho ricevuto un sms di annullamento dell’appuntamento, e da allora nessuna comunicazione da Regione Lombardia. (LegnanoNews)

Seconda dose con vaccino diverso: ecco cosa ne pensano cinque esperti. Chi dovesse però rifiutare un richiamo con vaccino diverso "senza possibilità di convincimento", previa firma del consenso informato potrà ricevere AstraZeneca (Prima Mantova)

C’è un rischio maggiore. Nel caos vaccini c’è un dato che sembra mettere d’accordo gli esperti: più rischioso del richiamo con AstraZeneca e del mix di vaccini sarebbe proprio il non completare il ciclo vaccinale È meglio il richiamo con AstraZeneca o con vaccino diverso? (Money.it)

Visto che molti piemontesi hanno la seconda casa da quelle parti, ci sarà un accordo tra il governatore Giovanni Toti e il collega Alberto Cirio sulle seconde dosi. (ilmessaggero.it)

Infatti, in tali circostanze, il rapporto beneficio/rischio della somministrazione del vaccino Janssen in soggetti al di sotto dei 60 anni potrebbe risultare favorevole" Ma ricorda che "i fenomeni tromboembolici sono meno frequentemente osservati dopo somministrazione della seconda dose". (Il Giorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr