Masters1000 Miami, Jannik Sinner eguaglia Nadal, Djokovic e Agassi. Quarto U20 in finale in Florida!

OA Sport SPORT

In Finale, ora, dovrà attendere il vincente tra il polacco Hubert Hurkacz e il russo Andrey Rublev, quest’ultimo autentico dominatore dei tornei 500

Jannik Sinner continua a regalarsi e a regalarci emozioni speciali.

L’azzurro ha infatti conquistato per la prima volta in carriera la Finale di un Masters1000: la vittoria di Miami (Stati Uniti) contro lo spagnolo Roberto Bautista Agut (n.12 del ranking) per 5-7 6-4 6-4 è stata di grande qualità. (OA Sport)

Ne parlano anche altre testate

Nadal ha invece perso contro Roger Federer nella finalissima del 2005. Il 19enne azzurro, con il successo sullo spagnolo Roberto Bautista Agut, segue le orme di 'mostri sacri' del tennis come Andre Agassi, Rafael Nadal e Novak Djokovic, tutti e tre diventati poi numeri 1 al mondo. (Adnkronos)

Piatti: "Bisogna vincere anche nelle giornate peggiori". Gli ho fatto vedere tantissime partite di Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic, soprattutto quelle in cui non hanno espresso il loro miglior tennis ma che sono comunque riusciti a vincere. (Tennis World Italia)

"Se Novak Djokovic mi farà guadagnare di più, lo ringrazierò, ma non combatterò per questo. Le parole di Bublik sulla PTPA di Novak Djokovic. A parlare di “politica” questa volta ci ha pensato Alexander Bublik, che al Masters 1000 di Miami ha giocato uno dei migliori tornei della sua carriera e perso solo contro Jannik Sinner ai quarti di finale. (Tennis World Italia)

In conferenza stampa, lo statunitense ha ammesso di non sentirsi più così distante dai top player come Novak Djokovic, Roger Federer e Rafael Nadal. Sebastian Korda è stato uno dei grandi protagonisti del Miami Open, dove ha testimoniato gli innumerevoli progressi effettuati negli ultimi mesi. (Tennis World Italia)

Sinner, Federer e, come vedremo tra poco, anche Djokovic, avevano già superato i 19 anni a parità di partite giocate nel circuito maggiore. La domanda, a questo punto, sorge spontanea: ma com’erano messi dopo 70 partite ATP i Big Three? (Ubi Tennis)

Dietro l’impresa di Djokovic, ci sono il nome ed il cognome di Ulises Badio, il fisioterapista argentino che da anni lo segue e cura, insieme a Marco Panichi, ogni dettaglio della sua preparazione fisica. (Tennis World Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr