Covid Italia, Locatelli (Iss): Sì al Green Pass obbligatorio nei ristoranti al chiuso

Covid Italia, Locatelli (Iss): Sì al Green Pass obbligatorio nei ristoranti al chiuso
Calabria News INTERNO

“Noi come tecnici abbiamo completato il nostro lavoro, dando il perimetro delle riaperture: solo in zona bianca, solo all’aperto, solo con il Green Pass e solo al 50% della capienza autorizzata

- Advertisement - Albusiness Albusiness 700x350. Sì al green pass obbligatorio anche nei ristoranti al chiuso e massimo impegno per aumentare le coperture del personale scolastico.

“Premesso che la scelta spetta al decisore politico, a titolo personale, dico che va considerato seriamente anche il Green Pass per mangiare al chiuso nei ristoranti -risponde-. (Calabria News)

La notizia riportata su altre testate

Insomma, laddove esiste il pericolo di assembramento potrebbe diventare obbligatorio il green pass. Locatelli: “Sì al green pass nei ristoranti al chiuso”. Sull’ipotesi del green pass obbligatorio nei ristoranti al chiuso si è già espresso Franco Locatelli, coordinatore del Cts e presidente dell’Istituto superiore di sanità (occhionotizie.it)

“Premesso che la scelta spetta al decisore politico – ha concluso – a titolo personale, dico che va considerato seriamente anche il Green Pass per mangiare al chiuso nei ristoranti. Gli assembramenti e gli affollamenti hanno favorito la circolazione virale. (EnnaOra)

Green pass obbligatorio nei locali al chiuso e sanzioni fino a 1000 euro per i gestori. Le principali resistenze interne sono quelle della Lega, il cui segretario Matteo Salvini si è detto contrario all'introduzione della certificazioni. (SanremoNews.it)

Green pass obbligatorio per ristoranti al chiuso e discoteche. Obiettivo Italia bianca fino a dopo Ferragosto

Dare accesso a determinate attività a chi è stato vaccinato, o comunque ha il certificato verde, è una strategia inevitabile. Locatelli afferma che determinate scelte come quella di dare accesso ai ristoranti solo a chi dimostra di essere in possesso del certificato verde servono “Per contrastare la ripresa della circolazione virale. (Il Quotidiano Italiano - Bari)

Ovunque ci sia il rischio di assembramento – a maggior ragione se l’attività prevede file all’ingresso o all’uscita -, il governo prevede di imporre l’uso del Green pass Le discoteche, fino a questo momento rimaste chiuse, potrebbero riaprire in concomitanza con l’entrata in vigore del decreto che ne consente l’accesso solo ai possessori del green pass. (Pickline)

Stadi, palestre, centri sportivi, concerti, eventi, convegni, spettacoli, feste e banchetti: ovunque ci sia il rischio di assembramenti — anche a causa delle file all’ingresso o all’uscita — bisognerà avere il green pass. (CaltanissettaLive)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr