In Piemonte somministrati altri 7204 vaccini. In arrivo 51 mila dosi Pfizer

Radio Gold INTERNO

Prosegue intanto la raccolta di adesioni per la nuova fase della campagna vaccinale rivolta agli over80 e al personale scolastico, universitario e della formazione professionale.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 323.776 dosi (delle quali 134.920 come seconda), corrispondenti al 75,5% delle 428.670 finora disponibili per il Piemonte.

– Sono 7.204 le persone che, alle 17.05 di questo lunedì 22 febbraio, hanno ricevuto il vaccino contro il Covid in Piemonte. (Radio Gold)

La notizia riportata su altre testate

La terrò aggiornata nei giorni prossimi e Le porgo cordiali saluti, con la speranza di averle trasmesso l’impegno che la DG Salute della Regione Campania sta mettendo in campo per cercare di vaccinare nel minor tempo possibile il maggior numero di persone. (Caserta Kest'è)

Sono stati 4.190 gli anziani che ieri hanno ricevuto la prima dose di vaccino anti-covid nell’ambito della fase ‘1 ter’ dedicata agli over 80. A questa mattina sono 493.141 le adesioni complessive, di cui 321.155 effettuate tramite il portale, quindi direttamente dai cittadini, 151.244 attraverso i farmacisti e 20.742 effettuate da medici di medicina generale. (Valseriana News)

Tanti anche in questo caso i commenti, che poi Heather Parisi ha deciso di limitare. Così Heather Parisi ha deciso di replicare con un altro, traendo spunto dalle critiche di una utente. (Il Sussidiario.net)

Vaccini anti-Covid agli odontoiatri, i professionisti: nessuno è stato chiamato

Monta la protesta dei precari della scuola che si sono lamentati nei giorni scorsi per la mancata possibilità di vaccinarsi per prevenire il contagio da Covid perché non residenti nella Regione dove non sono in servizio. (Oggi Scuola)

Così il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, che ha illustrato alla stampa il modello degli Azzurri per contrastare la pandemia che sarà sottoposto al Presidente del Consiglio. (LaPresse)

“Nessuno di noi, almeno per il momento, è stato ancora chiamato”. Dalla provincia di Isernia le precisazioni su quanto affermato dal presidente Toma in Consiglio regionale. ISERNIA. (isnews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr