Coronavirus, spunta l'ipotesi zone gialle dal 20 aprile. Matteo Salvini: "Sì alla scienza, no all’ideologia del rosso"

Coronavirus, spunta l'ipotesi zone gialle dal 20 aprile. Matteo Salvini: Sì alla scienza, no all’ideologia del rosso
Liberoquotidiano.it INTERNO

Dopo il lockdown di Pasqua, da oggi martedì 6 aprile tornano arancioni Abruzzo, Basilicata, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Bolzano e Trento, Sardegna, Sicilia, Umbria e Veneto

L’ipotesi allo studio del governo di Mario Draghi è quella di scongelare – a partire dal 20 aprile – le zone con meno restrizioni laddove i dati epidemiologici lo consentano.

E con loro il leader della Lega Matteo Salvini che in un tweet ha scritto: “Riaprire attività e tornare alla vita fin da aprile ovunque i dati medici lo permettano. (Liberoquotidiano.it)

Su altri media

La cabina di regia dovrebbe «valutare la programmazione di possibili riaperture di alcune attività» nelle zone dove il Covid si fa meno sentire, a partire dal 20 aprile. Però è tutto in alto mare, «prematuro», dicono a Palazzo Chigi, dove in serata frenano e smontano il tam tam di Montecitorio per un incontro già domani. (ilGiornale.it)

Un Matteo Salvini «di lotta e di governo». L’espressione (o altre, meno eleganti, con le quali si indica chi tiene il piede in due scarpe) fotografa il «bipolarismo» di Salvini riguardo al governo di Mario Draghi, che pure include tre ministri leghisti e di cui insiste di essere il primo sostenitore ma di di cui è di fatto il primo critico, colui che potrebbe metterlo in crisi. (Corriere del Ticino)

E proprio ieri Alessio D’Amato, a Frosinone, ha ricordato come il Lazio abbia meno decessi sia della Lombardia che dell’Emilia Romagna. Il premier Mario Draghi ha telefonato personalmente agli amministratori delegati delle varie case farmaceutiche per assicurare all’Italia rifornimenti di dosi più puntuali (AlessioPorcu.it)

Alitalia, il governo Draghi pronto a dire sì alle richieste dell’Ue. Ma in casa Lega è scontro tra Giorgetti e Salvini

Riaperture in sicurezza, dove i dati lo consentono, e nuovi protocolli per rivedere il numero di accessi in teatri e impianti sportivi, senza dimenticare palestre, bar, ristoranti e negozi ", ha detto Matteo Salvini, puntando i riflettori su alcune delle categorie maggiormente colpite dalle chiusure imposte dal governo. (il Giornale)

Una realtà he ha preso corpo da quando si è insediato il governo Draghi. L’altro, il segretario della Lega, è entrato nel governo Draghi “in nome e per conto dell’interesse del suo elettorato e del paese” . (Tiscali Notizie)

I sindacati criticano le scelte dell’Ue che hanno favorito le compagnie francesi e tedesche e fanno le pulci ad ogni sostegno ad Alitalia. Proprio nei giorni scorsi invece è arrivato i via libera dell’Ue alla ricapitalizzazione da parte di Francia e Olanda ad Air France-Klm e alla Germania per Lufthansa (L'Espresso)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr