Grandine, pioggia e vento: notte di super lavoro per i pompieri. Caduta rami provoca blackout

Grandine, pioggia e vento: notte di super lavoro per i pompieri. Caduta rami provoca blackout
ilgazzettino.it INTERNO

Gli interventi hanno riguardato la rimozione di alberi, rami dalle sedi stradali, due scoperchiamenti delle coperture di abitazioni.

ono stati oltre 40 gli interventi effettuati dai vigili del fuoco nella notte tra martedì 21 e mercoledì 22, per il forte temporale di grandine pioggia e vento, che ha interessato prevalentemente il comune di Belluno nella zona di Cavarzano e i comuni di Ponte nelle Alpi e Alpago. (ilgazzettino.it)

Su altri media

Mentre buona parte dell’Italia fa i conti con la siccità, il bellunese si è ritrovato sommerso dalla grandine. Tra gli effetti imprevedibili del cambiamento climatico ci sono anche forti piogge e grandinate improvvise, come quelle che ieri, 22 giugno, hanno colpito la zona di Cavarzano, e i comuni di Ponte nelle Alpi e Alpago. (Il Fatto Quotidiano)

Clicca qui sotto per acconsentire a quanto sopra o per fare scelte dettagliate. Non acconsentire o ritirare il consenso può influire negativamente su alcune caratteristiche e funzioni. (Radio Più)

Secondo il meteorologo Dieter Peterlin, ieri martedì (21 giugno) è stato il giorno più ricco di fulmini dell'anno con circa 2500 fulmini. (foto vigili del fuoco di Vadena, vigili del fuoco di Caldaro, vigili del fuoco di Termeno e Peterlin) (Alto Adige)

Belluno, tempesta e grandinata nella notte

Un manto bainco ha coperto la zona di Belluno: paura per il maltempo violentissimo. E' appena iniziata l'estate, ma ieri sera in Veneto pareva di essere già a Natale. (ilmattino.it)

Nella zona di Cavarzano è stata interrotta anche la fornitura di energia elettrica per la caduta di alcuni rami sulla linea elettrica di bassa tensione. (La Sicilia)

Impegnati nei soccorsi 23 operatori dei vigili del fuoco tra personale permanente e volontario della sede di Belluno, Longarone e Alpago con 7 automezzi Gli interventi hanno riguardato la rimozione di alberi, rami dalle sedi stradali, due scoperchiamenti delle coperture di abitazioni. (Corriere Delle Alpi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr