Coronavirus, 360 decessi in 24 ore. I nuovi positivi sono 186.253, sale il tasso di positività: è al 16,4%

Coronavirus, 360 decessi in 24 ore. I nuovi positivi sono 186.253, sale il tasso di positività: è al 16,4%
Open INTERNO

Tamponi e tasso di positività. I dati sul monitoraggio dell’epidemia arrivano a fronte di 1.132.309 nuovi tamponi, per un totale di 153.651.521 test effettuati dall’inizio dell’emergenza sanitaria

La situazione negli ospedali. In 18.019 sono ricoverati con sintomi nei reparti di area non critica degli ospedali d’Italia.

I dati sul monitoraggio dell’epidemia arrivano a fronte di 1.132.309 nuovi tamponi, per un totale di 153.651.521 test. (Open)

Ne parlano anche altri giornali

Gli attualmente positivi sono 2.398.828, 75.310 in più rispetto a ieri. Sono stati effettuati 1.132.309 tamponi e individuati 186.253 nuovi positivi al COVID-19. (Firenze Viola)

Covid: 4.473 nuovi contagiati nel Bresciano, 33.856 in Lombardia e 186.253 in Italia. I dati in Lombardia. I nuovi casi positivi: 33.856 (ieri 39.683); i tamponi processati 214.163 (ieri 237.324) con il tasso di positività al 15,8% (ieri 16,7%); i decessi: 115 (ieri 52), mentre dall’inizio della pandemia sono 35.777. (Prima Brescia)

Su 1.132.309 tamponi processati nelle ultime 24 ore ci sono 186.253 contagi, mentre i guariti sono stati 125.199. Positivi attuali in aumento a 2.398.828 (Termoli Online)

Covid, 186.253 contagi e altri 360 morti: Omicron domina in tutt'Italia. Campania in zona gialla

Così Brusaferro commentando il monitoraggio settimanale. Lo ha spiegato il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro, in un video di commento ai dati del monitoraggio settimanale del ministero della Salute-Iss. (Nuvola Tv)

Ci sono 186.253 nuovi casi di Covid nel bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute del 14 gennaio 2022. Il numero è inferiore rispetto al conteggio dei nuovi casi perché il calcolo è al netto dei guariti dal virus. (Virgilio Notizie)

Covid, la variante Omicron predominante. «In Italia il 3 gennaio scorso la variante Omicron» del Covid «era predominante, con una prevalenza stimata all’81%, con una variabilità regionale tra il 33% e il 100%». (Secolo d'Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr