Napoli, vaccino AstraZeneca ai caregiver: è rischio furbetti

Napoli, vaccino AstraZeneca ai caregiver: è rischio furbetti
L'Occhio di Napoli INTERNO

Le segnalazioni. “Ci sono giunte segnalazioni di molte persone che si fingono caregiver sottraendo dosi di vaccini agli over 70 e a categorie che, più di altri, sono ad alto rischio”, racconta D’Amato

Napoli, rischio furbetti del vaccino ai caregiver. La truffa è dietro l’angolo visto il boom di adesioni al vaccino da parte dei caregiver.

Napoli, continua spedita la campagna di vaccinazione per i caregiver, ma è rischio furbetti. (L'Occhio di Napoli)

Ne parlano anche altre testate

Intanto i nuovi casi di Covid registrati ieri sono stati 1.464 (su 24.097 tamponi effettuati), dei quali 697 a Torino. Quindi chiediamo certezze nelle forniture e soprattutto aumento delle forniture». (Metro)

Domani si concluderà la vaccinazione dei pazienti trapiantati, entro sabato la somministrazione della prima dose ai pazienti ultra-fragili. Nei prossimi giorni saranno convocati i caregiver e conviventi dei pazienti trapiantati (Corriere di Taranto)

Al via oggi, 7 aprile e fino alla metà del mese, gli sms per fissare l’appuntamento della vaccinazione anticovid per le persone estremamente vulnerabili e con grave diabilità, ai sensi della legge104/1992 art 3 comma 3. (BolognaToday)

Napoli, persone in fila per ricevere il vaccino

La media giornaliera di nuoviscende a 250 (278 la settimana precedente). La media giornaliera di nuovi casi scende a 250 (278 la settimana precedente). (Zazoom Blog)

APPROFONDIMENTI IL BOLLETTINO Covid, 1.255 nuovi positivi e 43 morti in un giorno: cala lievemente. Per incrementare la campagna vaccinazione, il Policlinico di Bari ha disposto l'apertura notturna degli ambulatori per la somministrazione del siero per sabato 10 aprile. (quotidianodipuglia.it)

epa09120709 People stand in a queue as they wait to receive their COVID-19 vaccine shot at the vaccine hub set up in the maritime station of the port of Naples, Italy, 07 April 2021. EPA/CIRO FUSCO (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr