FONSECA: "Ajax fortissimo, servirà la partita perfetta. Si deciderà tutto al ritorno. Sulle scelte che riguardano il gruppo rifarei tutto"

FONSECA: Ajax fortissimo, servirà la partita perfetta. Si deciderà tutto al ritorno. Sulle scelte che riguardano il gruppo rifarei tutto
Giallorossi.net SPORT

Sulle scelte in partita e dopo la partita è facile dire che magari avrei dovuto fare diversamente.

L’Ajax è una squadra forte e sarà difficile, ma sarà difficile anche per loro

Domani dobbiamo fare una partita perfetta in ogni momento.

E’ importante fare una buona partita difensivamente.

Affrontiamo un avversario molto forte.

(Giallorossi.net)

Ne parlano anche altri giornali

Cercheremo di migliorare, a cominciare proprio dalla partita contro l’Ajax, che per noi è molto importante“. Parole forti, complottistiche appunto, che però non scuotono troppo una vigilia che è calda solo per motivi strettamente sportivi (ForzaRoma.info)

C’è stato questo problema e Calafiori è entrato molto bene e ha aiutato molto la squadra". L’Ajax è una grande squadra come abbiamo visto oggi, i ragazzi hanno fatto una grande partita. (Calciomercato.com)

Veniamo da alcuni risultati negativi, non è un buon momento ma dobbiamo fare bene In questo senso si spiega la scelta di affidarsi a Diawara in coppia con Veretout, tenendosi Villar come cambio buono durante la gara. (LAROMA24)

La Roma all’ultima chance

Se sei Fonseca, e ottieni un grande risultato nei quarti di finale di Europa League, corri il rischio di sbattere sul luogo comune opposto. La Roma è l'ultima dei mohicani (LAROMA24)

Fonseca si gioca tutto (o quasi) proprio nel giardino prediletto: l’Europa. In due stagioni, infatti, il suo bilancio in Coppa è stato senz’altro dignitoso, con 11 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte, scrive Massimo Cecchini su “La Gazzetta dello Sport“. (ForzaRoma.info)

Che esalta l’attacco di ten Hag: “L’Ajax è fortissimo, nelle intenzioni somiglia al Sassuolo, ovviamente con giocatori diversi ma ad esempio sono simili nella prima fase di costruzione. L’ultima sconfitta di una italiana all’ArenA, il 12 dicembre del 2002, è stata quella della Roma di Capello, in Champions: 2-1, reti di Ibrahimovic, Litmanen e Batistuta (ForzaRoma.info)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr