IL COMMENTO - Contro la Reggiana un Pescara dignitoso

Rete8 SPORT

Contro la Reggiana, le aspettative di Grassadonia non sono andate deluse

Il match con la Reggiana è stato deciso da un gol di Capone che ha spezzato un digiuno lungo quasi 17 mesi.

Solo in teoria c’è, meglio dire ci sarebbe, una tenuissima speranza: il Pescara deve, infatti, vincere le ultime due (Cremonese fuori e Salernitana in casa) e confidare in un incastro virtuoso di risultati favorevoli.

L’analisi di Massimo Profeta dopo Pescara-Reggiana 1-0: dignità da conservare negli ultimi 180 minuti della stagione. (Rete8)

Ne parlano anche altri media

L’allenatore del Pescara Grassadonia si ritiene soddisfatto della prestazione ma non del percorso di quest’anno:. “Abbiamo buttato all’aria troppe opportunità, c’è rammarico perché la salvezza era alla nostra portata. (Periodico Daily - Notizie)

Analizzando il mio percorso questa squadra ha alzato la tensione nervosa e ce lo siamo detti, sapevamo il nostro punto di partenza. Queste le sue parole: “Tanti sono i rimpianti, questa salvezza si poteva centrare e dopo il Covid non siamo riusciti a fare ed aumentano i nostri pensieri negativi. (pianetaserieb.it)

Leggi su sport.periodicodaily. (Di martedì 4 maggio 2021) Neldi, gara vinta per 1-0 dai padroni di casa, hanno parlato l’allenatore dei biancazzurri Grassadonia e il presidente degli ospiti Salerno. (Zazoom Blog)

Grassadonia. REGGIANA (4-2-3-1): Venturi, Kirwan (77’ Ardemagni), Ajeti, Rozzio, Gyamfi (70’ Lunetta), Rossi, Varone (77’ Pezzella), Siligardi (60’ Zamparo), Laribi (60’ Cambiaghi), Radrezza, Kargbo. Palla in corner. (AbruzzoLive.tv)

Finisse il campionato oggi Entella, Pescara, Reggiana e Cosenza retrocederebbero dato che ci sono più di cinque punti di distanza fra la quartultima e la quintultima e quindi non si giocherebbero i play out fra quarta e quintultima. (ReggioSera.it)

Pescara, 4 maggio 2021 - Un’enorme delusione: la Reggiana perde contro un Pescara quasi in Serie C, e la salvezza si allontana. La Reggiana da ora all’intervallo si alza (così come il vento) provando a pareggiarla, ma non sempre in maniera concreta. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr