Regeni: giudici, atti tornino a gup. Famiglia Giulio, “Premiati ostruzionismo e prepotenza Egitto”

LaPresse INTERNO

“Prendiamo atto con amarezza di questa decisione, che purtroppo premia l’ostruzionismo, l’arroganza e la prepotenza egiziana”, ha detto l’avvocata Alessandra Ballerini, legale della famiglia Regeni.

Battuta d’arresto in apertura del processo sull’omicidio di Giulio Regeni.

Per i giudici della Terza Corte d’Assise di Roma gli atti devono tornare al gup, per una nuova ricerca degli imputati.

La Corte non ha accolto le richieste del procuratore aggiunto Sergio Colaiocco, che aveva evidenziato: “Siamo in presenza di una volontaria sottrazione al processo che va avanti da 5 anni”. (LaPresse)

Ne parlano anche altre testate

Lo Stato italiano parte civile. La presidenza del Consiglio intanto ha annunciato di avere deciso di costituirsi parte civile. Un appello per cercare la verità, alla vigilia del processo, è stato fatto dal presidente della Camera Roberto Fico (ilmessaggero.it)

L'amarezza dei genitori di Giulio: "Premiata la prepotenza". Il processo Regeni 'salta', gli atti tornano al gup. "Riteniamo importante che il governo italiano abbia deciso di costituirsi parte civile" ha detto l'avvocato Alessandra Ballerini, legale della famiglia Regeni al termine dell'udienza nell'aula bunker di Rebibbia. (Adnkronos)

(LaPresse) – La presidenza del Consiglio dei Ministri e il ministero delle Infrastrutture delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili hanno chiesto di costituirsi parte civile al processo sul crollo del Ponte Morandi di Genova. (LaPresse)

Ponte Morandi: depositata in corte Appello richiesta ricusazione gup

Pretendiamo dalla nostra giustizia che chi ha torturato e ucciso Giulio non resti impunito”. Lo ha detto l’avvocata Alessandra Ballerini, legale della famiglia Regeni al termine dell’udienza nell’aula bunker di Rebibbia al termine della quale i giudici hanno ‘cancellato’ il processo rimandando gli imputati davanti al giudice per l’udienza preliminare. (Il Fatto Quotidiano)

Secondo i giudici della Terza Corte d’assise di Roma gli atti devono tornare al gup. Battuta d’arresto in apertura del processo per la morte di Giulio Regeni . Pretendiamo dalla nostra giustizia che chi ha sequestrato, torturato e ucciso Giulio non resti impunito e sappiamo che presto o tardi la nostra pretesa avrà soddisfazione” (LaPresse)

(LaPresse) – È stata ufficializzata la richiesta di ricusazione del gup Paola Faggioni nella prima udienza preliminare nel processo sul crollo del ponte Morandi di Genova. In questo momento in aula si sta svolgendo l’appello delle parti civili e delle parti offese (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr