Rottamazione-ter, niente proroga e scadenza confermata l'1 marzo: ecco come pagare

Giornale di Sicilia ECONOMIA

Non ci sarà infatti la proroga fino al al 30 aprile 2021 che sembrava potesse essere inserita nel decreto Ristori 5 del nuovo governo Draghi.

Si avvicina la scadenza della rottamazione-ter prevista per il primo marzo 2021 per il pagamento delle rate scadute nel 2020 e della prima dovuta per il nuovo anno.

L'importo dovuto è quello riportato nei bollettini contenuti nella «Comunicazione delle somme dovute» mentre per le rate 2020 non ancora versate, le cui scadenze erano fissate il 28 febbraio 2020, il 31 maggio 2020, il 31 luglio 020 e il 30 novembre 2020, bisogna utilizzare i bollettini corrispondenti ai pagamenti non ancora effettuati

La scadenza per non per non perdere i benefici della rottamazione-ter rimane dunque fissata al primo marzo, alla quale però si applica il termine di tolleranza di 5 giorni che permette il rinvio fino al prossimo 8 marzo (Il 6 e 7 marzo sono giorni festivi). (Giornale di Sicilia)

Ne parlano anche altri media

SALDO E STRALCIO, SCADENZA ORIGINARIA SCADENZA POST PROROGA 31 marzo 2020 1° marzo 2021 31 luglio 2020 1° marzo 2021 31 marzo 2021 -. Anche in tal caso, la regola dei cinque giorni di tolleranza non si applica alle rate dovute per il 2020 (Informazione Fiscale)

Un’ipotesi già sul tavolo del Mef con il precedente governo.Il provvedimento in cantiere serve a posticipare ancora quattro rate della rottamazione sospese nel 2020 e una prevista il primo marzo Il primo marzo scade il termine del blocco delle cartelle esattoriali e di alcuni pagamenti disposto per l'emergenza Covid. (La Stampa)

La tanto attesa proroga per la rottamazione ter e saldo e stralcio per le rate scadute nel 2020 sembra non aver avuto esito positivo. Niente proroga rottamazione ter e saldo e stralcio, si paga il 1° marzo (Proiezioni di Borsa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr