Hai un sito WordPress? Stai attento alla falla su GoDaddy, compromessi 1,2 milioni di siti

Hai un sito WordPress? Stai attento alla falla su GoDaddy, compromessi 1,2 milioni di siti
Computer Magazine ECONOMIA

Per tutti gli altri è possibile contattare il Centro Assistenza di Go Daddy, che include i numeri di telefono in base al paese

“Dopo aver identificato questo incidente – spiega Go Daddy – abbiamo immediatamente bloccato la terza parte non autorizzata dal nostro sistema.

Le password sono state reimpostate, ma per un sottoinsieme di clienti attivi, è stata esposta la chiave privata SSL.

Go Daddy fa luce sulla questione, rivelando retroscena e tutto ciò che è stato fatto e adottato, per salvare il salvabile. (Computer Magazine)

Su altri media

Questo ambiente è in sostanza un servizio di hosting per la costruzione e la gestione di siti WordPress con anche spazio di archiviazione e backup. GoDaddy, tra i più grandi registratori di domini al mondo, ha riferito che i dati di 1,2 milioni dei suoi clienti WordPress sono stati esposti sfruttando una password compromessa che ha dato accesso alle informazioni a una terza parte non autorizzata. (DDay.it - Digital Day)

Si ricorda che GoDaddy gestisce una delle principali piattaforma cloud dedicata ad aziende indipendenti di piccole dimensioni. GoDaddy ha confermato una grave violazione dei dati personali dei suoi clienti che sfruttano il servizio di hosting gestito WordPress (HDblog)

Data breach GoDaddy, oltre un milione di password violate: il rischio è enorme

Durante il periodo dal 6 settembre 2021 al 17 novembre 2021, i nomi utente e le password sFTP e dei database dei clienti attivi erano accessibili all’aggressore. In questo caso, questi clienti potrebbero trovarsi anch’essi obbligati ad avvisare i propri clienti a cascata, in merito all’incidente. (Cyber Security 360)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr