Silvio Berlusconi, addio alla storica residenza di Palazzo Grazioli

Silvio Berlusconi, addio alla storica residenza di Palazzo Grazioli
Il Fatto Quotidiano Il Fatto Quotidiano (Interno)

Adesso, l’ex premier ha deciso di liberarsi dei circa 40mila euro di affitto al mese per la sua residenza romana per sfruttare l’investimento da 3,37 milioni fatto anni fa per la villa sull’Appia antica.

Se ne è parlato anche su altre testate

Silvio Berlusconi lascia palazzo Grazioli a Roma per trasferirsi in una nuova dimora, quale? Quella in cui ha vissuto, fino alla morte, il regista Franco Zeffirelli. (MeteoWeek)

In questa villa adesso ci andrà a vivere Silvio Berlusconi che lascia Palazzo Grazioli. L'evento era stato organizzato il 6 novembre 2018 nella sua villa romana. (Corriere TV)

La villa sull’Appia Antica, come riporta Repubblica, è un capolavoro anni ’30, organizzata su un unico piano tra immensi saloni. Nella fattispecie il Cavaliere concesse l’usufrutto vita natural durante al Zeffirelli che ha sempre espresso riconoscenza al leader di Forza Italia. (Virgilio Notizie)

Silvio Berlusconi dà l’addio al Palazzo epicentro degli incontri con Putin e della sua vita politica romana. Ecco perché Palazzo Grazioli non è più ritenuto fondamentale, alla luce della presenza nella Capitale di una dimora di proprietà. (BlogLive.it)

La dimora, già di proprietà del Cavaliere, era stata concessa in comodato d'uso al regista fiorentino, scomparso lo scorso anno. Da qualche mese nella residenza sono in corso lavori di ristrutturazione, per quella che sarà la nuova sede azzurra nella capitale. (Leggo.it)

Oggi l’edificio viene frequentato- secondo Il Messaggero - solo «da quattro segretarie, un autista e alcuni uffici», mentre le riunioni di Forza Italia si tengono nella sede di piazza in Lucina. Limitare le spese superflue Il trasferimento sarebbe dettato dalla «scelta di eliminare spese superflue». (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti