Caso Eni: Davigo, l'ex pm del pool Mani Pulite, indagato a Brescia per rivelazione del segreto d'ufficio

Caso Eni: Davigo, l'ex pm del pool Mani Pulite, indagato a Brescia per rivelazione del segreto d'ufficio
Altri dettagli:
Tiscali.it INTERNO

L'ex consigliere del Csm Piercamillo Davigo, ex pm del pool Mani Pulite è indagato a Brescia per rivelazione del segreto d'ufficio.

Per Davigo, "la necessità di informare in maniera diretta e sicura i componenti del Comitato di presidenza Csm (perché questo dicono le circolari")

A Davigo nell'aprile 2020 il pm Storari consegnò (in formato word non firmato) i verbali segreti che da dicembre 2019 a gennaio 2020 il plurindagato Amara, ex avvocato esterno Eni, aveva reso (appunto a Storari e al procuratore aggiunto Laura Pedio) su un'asserita associazione segreta, denominata «Ungheria» e condizionante. (Tiscali.it)

La notizia riportata su altri media

Saranno sentiti a decine i magistrati della Procura e anche del Tribunale di Milano per chiarire gli strascichi lasciati dal caso Davigo-Storari. Non so se a Davigo contestano quello o di averle date al Csm, comunque qualunque altro cittadino in quel contesto sarebbe stato iscritto» (Corriere della Sera)

L’ex componente del Csm, Piercamillo Davigo, al quale nel 2020 il pm milanese Paolo Storari (in reazione all’asserito immobilismo dei capi) consegnò i verbali di Piero Amara sulla loggia Ungheria, è indagato a Brescia per l’ipotesi di rivelazione di segreto d’ufficio per averne poi parlato al Consiglio Superiore della Magistratura. (LA NOTIZIA)

L’ex consigliere del Csm Piercamillo Davigo, ex pm di Mani Pulite indagato a Brescia per rivelazione del segreto d’ufficio. L’11 maggio scorso in tv Davigo spiegò che Storari gli aveva “segnalato una situazione critica e dato il materiale necessario per farmi un’opinione, dopo essersi accertato che fosse lecito” (Livesicilia.it)

Piercamillo Davigo indagato a Brescia per rivelazione del segreto d'ufficio

Per Davigo, «la necessità di informare in maniera diretta e sicura i componenti del Comitato di presidenza Csm (perché questo dicono le circolari”) Tempo di lettura 2 Minuti. Una vera e propria doccia fredda per l’ex consigliere del Csm ed ex pm del Pool di Mani Pulite Piercamillo Davigo che, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, sarebbe indagato a Brescia con l’accusa di rivelazione di segreto d’ufficio. (Quotidiano del Sud)

Eni e Loggia Ungheria, Piercamillo Davigo indagato per rivelazione del segreto d’ufficio. Secondo quanto riferito da il Corriere della Sera, nell’aprile 2020 Davigo ricevette dal pm Storari verbali segreti sulle dichiarazioni di Amara, ex avvocato esterno di Eni e indagato, relative alla loggia Ungheria, un’associazione segreta in grado di influenzare le alte sfere della Giustizia e della Politica. (News Mondo)

L'11 maggio scorso in tv a Di Martedì Davigo spiegò che Storari gli aveva «segnalato una situazione critica e dato il materiale necessario per farmi un'opinione, dopo essersi accertato che fosse lecito. (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr