Petrolio, allarme scorte: rischio prezzo a 100 dollari al barile - 24+

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Il terminal dell’Oklahoma, punto di consegna del greggio Wti, torna al centro delle preoccupazioni: ad aprile 2020 le scorte traboccavano e il prezzo del greggio era andato in negativo. Ora c’è l’allarme opposto

(Il Sole 24 ORE)

Ne parlano anche altre testate

Questo potrebbe fornire agli Stati Uniti un motivo per rimuovere le sanzioni sull’Iran, le quali ne hanno limitato la capacità di vendere il proprio petrolio sui mercati globali. L’ennesimo riavvio dei colloqui tra l’Unione europea e l’Iran ha messo sotto pressione il prezzo del WTI poiché gli investitori hanno constatato il potenziale per un’eventuale maggiore offerta sui mercati. (FX Empire Italy)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr