Cristina Rosi si risveglia dal coma dopo 10 mesi. La prima parola è «mamma»

Cristina Rosi si risveglia dal coma dopo 10 mesi. La prima parola è «mamma»
Corriere della Sera INTERNO

Era incinta di sette mesi, Cristina Rosi, 37 anni, di Arezzo e i sanitari avevano deciso di farla partorire anticipatamente per salvare la piccola Caterina.

La prima parola Adesso, come ha raccontato la Nazione, Cristina si è svegliata.

La prima parola è stata «mamma» (accanto aveva la madre che l’ha sempre assistita) e adesso i medici austriaci sono ottimisti.

Gabriele e Cristina Gabriele e Cristina

Anche la piccola Caterina è in riabilitazione. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri media

Dopo 11 mesi, però, la mamma si è finalmente svegliata. Fonte Pixabay. Cristina Rosi è una donna trentenne di Arezzo che 11 mesi fa, mentre era alla 30esima settimana di gestazione, ha avuto un prolungato arresto cardiaco. (Bigodino.it)

Era al settimo mese di gravidanza e i medici decisero di far nascere la bambina, anche se molto prematura. Dopo 10 mesi un grande passo in avanti, Cristina ha detto le sue prime parole, rivolgendosi a sua madre. (Aleteia IT)

Il marito di Cristina Rosi, quindi, ha dichiarato: “Mia moglie e mia figlia meritano di tornare a casa nelle migliori condizioni possibili Coma. La 30enne Cristina Rosi si è risvegliata da un coma durato circa 11 mesi, sopraggiunto a causa di un improvviso arrestocardiaco mentre la donna era in attesa della sua prima figlia. (Yahoo Notizie)

Neo-mamma si risveglia dopo 10 mesi di coma

Si risveglia dopo 11 mesi e pronuncia la parola "mamma" lievemente e per tre volte. «Cristina reagisce alle sollecitazioni - spiega il marito - e piange quando ascolta il messaggio vocale registrato per lei da Gianna Nannini, la sua star preferita». (Gazzetta di Parma)

La neomamma potrà conoscere finalmente la sua bambina, nata con taglio cesareo nei momenti drammatici in cui il marito e gli altri familiari hanno temuto seriamente di perdere entrambe. La gioia dei familiari. (Toscana Media News)

Grazie a una raccolta fondi, la donna è stata ricoverata in una clinica specializzata in Austria, dove sta facendo i primi progressi. Da quel momento per lei è iniziato un calvario di cure e riabilitazione neurologiche: undici mesi dopo, all'improvviso, Cristina ha pronunciato la parola "mamma", lievemente e per tre volte. (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr