Tour de France 2022, svelate le maglie firmate Santini

SpazioCiclismo SPORT

Social Facebook. Twitter. Stumbleupon. LinkedIn. Pinterest. Sono state mostrate ieri per la prima volta le maglie ufficiali prodotte da Santini per il Tour de France 2022.

All’interno di ogni maglia, poi, è stata stampata la storia della stessa e l’ultima gialla consegnata a Parigi al vincitore finale porterà stampato al suo interno anche il suo nome.

Maglie ufficiali Tour de France 2022

Comunque andrà la corsa, quindi, sul palco di Parigi sarà presente anche un po’ di Italia (SpazioCiclismo)

La notizia riportata su altre testate

Proprio per questo motivo oggi la giovane è comparsa in Tribunale dove il procuratore pubblico Solenn Briand ha chiesto quattro mesi con la condizionale. Briand ha sottolineato che la giovane “ha riconosciuto la pericolosità del suo comportamento”. (Ticinonews.ch)

Il Direttore sportivo della squadra olandese, Richard Plugge, ieri ha analizzato in generale il percorso del secondo grande giro della stagione, riconoscendo l’importanza di avere una formazione completa: “Ci sarà un po’ di tutto. (SpazioCiclismo)

Penso che sarà veramente uno spettacolo molto bello per il pubblico a casa e anche molto impegnativo per noi. La stagione per Julian Alaphilippe si è conclusa la scorsa settimana in Italia, con il sesto posto al Giro di Lombardia (TUTTOBICIWEB.it)

Il Tour de France maschile, come già noto, partirà il 1° luglio dalla super ciclabile Danimarca con una cronometro individuale a Copenhagen, la città più bike-friendly del mondo. Tre le frazioni danesi: oltre alla cronometro iniziale, due tappe riservate ai velocisti per 400 chilometri complessivi. (Corriere della Sera)

La tappa del Granon è sulle strade su cui mi alleno quando sono sulle Alpi. La tappa del Granon sembra, comunque per il momento la tappa che il transalpino ha più a cuore: “Ci sono tappe che mi piacciono, dove voglio fare bene. (SpazioCiclismo)

Il direttore del Tour: “Fatto deplorevole ma non è una terrorista”. Matteo Pierelli. In contemporanea alla presentazione del Tour de France, si è aperto il processo contro la spettatrice che lo scorso 26 giugno causò la caduta di parecchi corridori nella Brest-Landerneau, prima tappa della Grande Boucle. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr