MIGRANTI: A TRIPOLI MARIO DRAGHI SI DICE “SODDISFATTO” DEGLI INFAMI ACCORDI SIGLATI CON LA LIBIA

MIGRANTI: A TRIPOLI MARIO DRAGHI SI DICE “SODDISFATTO” DEGLI INFAMI ACCORDI SIGLATI CON LA LIBIA
Radio Onda d'Urto INTERNO

Al termine dell’incontro Draghi ha parlato di “momento unico per ricostruire quella che è stata un’antica amicizia” e ha lodato la Libia per quelli che definisce “salvataggi” di migranti in mare

Martedì 6 aprile il presidente del Consiglioinsieme al ministro degli Esteri Di Maio.

A Tripoli il premier ha visto il suo omologo libico Dabaiba, da poco eletto a capo di un nuovo governo di unità nazionale. (Radio Onda d'Urto)

Se ne è parlato anche su altre testate

Anche l’ultimo rapporto di Amnesty International conferma che molte persone sono intrappolate nel Paese con l’obiettivo di “contenere” il presunto “assalto” di migranti africani”. In questo senso la Libia non ha di certo dimostrato di essere un buon interlocutore nella gestione delle migrazioni. (Girodivite)

Con questo nuovo approccio nasce la visita di ieri a Tripoli del Premier italiano Mario Draghi, la sua prima visita all’estero. Ed è su questa vitale risorsa che si misurerà la tenuta dell’accordo di Ginevra e il futuro del Paese. (Avanti!)

Bengasi, Libia (The Associated Press) – Il premier italiano ha elogiato martedì la capitale libica, Tripoli, il suo primo viaggio all’estero da quando è entrato in carica, per gli sforzi del Paese nordafricano per frenare il flusso di migranti verso l’Europa. (Generazione Scuola)

Di Maio: “Stabilizzare la Libia significa mettere in sicurezza le nostre coste”

Il premier Mario Draghi sceglie Tripoli come sua prima uscita al di fuori dai confini e non lo fa a caso. Infrastrutture, energia, scambi culturali e migranti: questi i principali dossier sul tavolo dei due premier (Tiscali.it)

Leggi su notizie.tiscali (Di mercoledì 7 aprile 2021) In"anche per affrontare i temi legati alla tutela dei diritti umani finalmenteunistituzionale che rappresenta tutto il paese, siamo unprivilegiato del . (Zazoom Blog)

Questa, ha aggiunto Di Maio, “sarà una settimana intensa, nei prossimi giorni sarò in Mali, inoltre stiamo lavorando come Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con il coinvolgimento di altri ministeri, a una cabina di regia per attrarre nuovi investimenti in Italia. (L'Opinionista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr