Green pass: venerdì nero, verso un blocco di portuali e trasportatori

Green pass: venerdì nero, verso un blocco di portuali e trasportatori
LaPresse INTERNO

Uno stop che si prevede possa andare avanti a ‘oltranza’ come minacciato dal comitato dei lavoratori del Porto (Clpt).

Altrimenti, la protesta continuerà: venerdì a Trieste sono previste 30mila persone

Un’apertura che non è comunque piaciuta a Puzzer che non è disposto a cedere se non dopo l’abolizione del green pass.

D’altro canto, per cercare di scongiurare il blocco totale dei porti, ieri il Viminale ha invitato le imprese portuali a “mettere a disposizione del personale sprovvisto di Green pass test molecolari o antigenici rapidi gratuiti”. (LaPresse)

Su altre testate

A Trieste, lo ricordiamo, il partito No vax alle recenti amministrative ha preso il 3% dei voti cronaca. Il blocco a partire dal 15 ottobre, giorno di entrata in vigore del certificato verde sul luogo di lavoro. (TG La7)

Il porto triestino ha già perso traffici per la situazione incerta: le navi container con le vetture di Formula uno che dovevano transitare per Trieste, hanno scelto altri scali. (TGR – Rai)

Green Pass, l’Italia non può permettersi il blocco del Porto di Trieste: il Governo sollecita le imprese a garanti tamponi gratuiti per i lavoratori

La Gran Bretagna sta però soffrendo più di altri paesi, per via della carenza di conducenti di camion: la combinazione Brexit e pandemia ha spinto molti lavoratori dell’Unione Europea a lasciare il Regno Unito e tornare a casa La compagnia di navigazione Maersk è stata costretta a dirottare alcune delle sue navi più grandi in altri porti. (LaPresse)

12 Ottobre 2021 15:06. E per gli altri milioni di lavoratori invece zero? (StrettoWeb)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr