Elezioni comunali a Torino: ballottaggio tra Stefano Lo Russo e Paolo Damilano

Elezioni comunali a Torino: ballottaggio tra Stefano Lo Russo e Paolo Damilano
TorinoToday INTERNO

Paolo Damilano è un imprenditore nel settore vinicolo e delle acque ed è stato presidente della Film Commission

Stefano Lo Russo, il candidato del centrosinistra, è risultato - a sorpresa - in vantaggio di circa cinque punti percentuali, ma al ballottaggio il risultato del primo turno potrebbe essere anche ribaltato a vantaggio di Paolo Damilano, il candidato del centrodestra.

Paolo Damilano è il candidato del centrodestra torinese e al primo turno è arrivato secondo totalizzando il 38,90% pari a 124.347 voti. (TorinoToday)

Se ne è parlato anche su altre testate

Corriere Tv avrà uno spazio al Salone del Libro per interviste a scrittori, cantanti, politici, attori. L’incontro sarà trasmesso in diretta su Corriere della Sera e Corriere Torino (Corriere della Sera)

Il Popolo della Famiglia torna in campo per Paolo Damilano. Chi si rivede nei valori del Popolo della Famiglia è Maria Salvati: "La famiglia per me è tutto. (TorinOggi.it)

Nessun passo indietro sulla registrazione dei figli delle coppie Arcobaleno e niente passi del gambero sulla difesa dei diritti in generale. Non soltanto il mantenimento dei diritti acquisiti, dunque, ma un passo ulteriore per mantenere Torino città all'avanguardia. (La Repubblica)

Letta, Meloni e Salvini a Torino per l'ultima spinta a Damilano e Lo Russo

Al ballottaggio infatti il centrodestra è arrivato solo nel 2001, quando perse di un’incollatura contro Sergio Chiamparino. Sembra che Salvini e Meloni torneranno a Torino tra giovedì e venerdì, ma per ora non c’è nulla di ufficiale (Il Sussidiario.net)

Tema che a me inquieta, perché il sindaco è responsabile della salute dei suoi cittadini, che significa anche libera scelta Ma, sul finale, il civico a trazione leghista sbotta: «Avreste dovuto difendere il mio diritto a non recarmi al Pride». (Corriere della Sera)

A chiudere la campagna di Lo Russo arriva invece il segretario del Pd Enrico Letta: in piazza Carignano e piazza Galimberti si siederà sull’ormai tradizionale sedia usata dal candidato per ascoltare i cittadini nelle varie zone della città. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr