Parlano Jannik Sinner e Hubert Hurkacz finalista e vincitore di Miami (con il video della finale)

Parlano Jannik Sinner e Hubert Hurkacz finalista e vincitore di Miami (con il video della finale)
LiveTennis.it INTERNO

E’ bello aver rivisto un po’ di pubblico in tribuna: per noi giocatori è sempre molto importante.

Grazie a tutti quelli che sono venuti a fare il tifo per noi”

Jannik Sinner : “Prima di tutto complimenti a te, sei probabilmente il mio migliore amico nel tour e spero che giocheremo ancora il doppio insieme.

Sono state due settimane fantastiche: oggi non era la mia giornata”, ha aggiunto rivolgendosi al suo team. (LiveTennis.it)

Su altre fonti

Sinner recupera immediatamente il break e pareggia sul 3-3 dopo aver salvato altre due palle break. Per il primo titolo in un 1000 c’è ancora tempo (Il Fatto Quotidiano)

L'altoatesino diciannovenne ha sempre detto e ripetuto di non avere fretta e chissà se questa frase ripetuta e ribadita anche alla vigilia della giornata più importante della sua appena sbocciata carriera, non abbia inciso. (Rai News)

“Questa squadra è una squadra che potrebbe vincere non una Coppa Davis, ma tante Coppa Davis. L'ex capitano dell'Italia intervistato da LaPresse: "Ha ancora margini di miglioramento". “E’ un predestinato, credo sia già in grado e pronto per vincere addirittura uno Slam. (LaPresse)

Nella finale di Miami si spegne il sogno di Jannik Sinner

Jannik Sinner si ferma a un passo dal suo primo trofeo Master 1000. Il 19enne ha però prima ceduto a zero il servizio decisivo, e poi il tie-break. (Open)

Parliamo, del resto, di un ragazzo il cui tennis è ancora ben lungi dall’essere totalmente costruito, con alcuni punti di grande forza e altri che, invece, sono ancora in via di sviluppo. In questa frase c’è tutta la voglia di Sinner di migliorare, di prendere una direzione ben precisa, che è quella dell’aggiungere cose al suo arsenale tecnico. (OA Sport)

Poi finalmente al 19enne prodigio di Sesto Pusteria si riaccende la luce che gli si era spenta quando ha servito per il primo set: recupera uno dei due break risalendo sul 3-4 ma ormai è troppo tardi, Hurkacz tiene gli ultimi due servizi e trionfa col punteggio di 7-6 6-4. (Virgilio Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr