Vaccini, verso il richiamo per Johnson & Johnson. Ricciardi: «Dopo due mesi è meno efficace contro la variante Delta»

Open SALUTE

La probabilità che questi vengano ulteriormente immunizzati con un richiamo di Pfizer o di Moderna però è alta, visto che al momento il nostro Paese non prevede altri approvvigionamenti di Johnson & Johnson.

Tutti i vaccinati con Johnson & Johnson potranno accedere al richiamo già due mesi dopo la somministrazione.

«Come avviene per chi ha fatto gli altri vaccini», ha spiegato ancora Ricciardi, «anche in questo caso verrà data la priorità agli over 60, ma via via tutti gli altri dovranno fare la dose booster»

È così che la decisione di somministrare il richiamo per l’unico vaccino monodose finora autorizzato dagli enti regolatori europei è stata accelerata, prevedendo dopo i due mesi dalla prima anche una seconda iniezione. (Open)

Su altri giornali

– La Regione Piemonte ha stabilito per coloro che rientrano in una delle categorie autorizzate ad oggi per la terza dose di vaccino anti-Covid e hanno ricevuto il monodose Johnson&Johnson da almeno 6 mesi un richiamo con Pfizer (Radiogold)

Il 27 febbraio 2021 la Food and Drug Administration degli Stati Uniti aveva rilasciato un’autorizzazione all’uso di emergenza (la cosiddetta EUA) per il terzo vaccino Covid, il Janssen della Johnson & Johnson appunto. (QuiFinanza)

«Il vaccino J&J è uno dei vaccini vettore adenovirale – come quello di Astrazeneca – monodose. Si parla, quindi, di Pfitzer o Moderna, la cui somministrazione «Anche dopo oltre 2 mesi non inficia l'efficacia». (La Stampa)

Questa platea è stata protetta, nella maggioranza dei casi, con due dosi di vaccino Pfizer o Moderna. Sono 293.916 i lombardi finora immunizzati col monodose Janssen, 167 mila dei quali nella fascia tra i 50 e i 59 anni. (Corriere Milano)

Tutte le persone che si sono vaccinate con Johnson e Johnson potranno fare il richiamo di rinforzo già dopo due mesi dalla somministrazione. Ad annunciarlo è il professore Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute, dopo la recente pronuncia della Food and drug administration. (Livingcesenatico)

"Alla fine di novembre le agende per le terze dosi dovrebbero essere aperte agli over 60 Questa platea è stata protetta, nella maggioranza dei casi, con due dosi di vaccino Pfizer o Moderna. (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr