Ponte sullo Stretto, parte la procedura per lo studio di fattibilità. Ennesima inconcludente stagione

Ponte sullo Stretto, parte la procedura per lo studio di fattibilità. Ennesima inconcludente stagione
Gazzetta del Sud - Edizione Messina INTERNO

E così il cerchio annunciato da Giovannini si chiude.

Il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, ha infatti reso oggi al Consiglio dei Ministri un'informativa sulle azioni necessarie per avviare la realizzazione dello studio per la realizzazione di un sistema di attraversamento stabile dello Stretto.

All'acquisizione del documento di fattibilità tecnico-economica provvederà, tramite procedura di evidenza pubblica, la società RFI Spa - prosegue la nota -, in quanto capace di garantire la più appropriata continuità e interconnessione dell'intervento con quelli ferroviari progettati nei territori calabresi e siciliani. (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

Su altre testate

Sono previsti anche interventi per migliorare l’accessibilità stradale ai porti (Fiscal Focus)

Inoltre, lo studio deve fornire gli elementi, di natura tecnica e conoscitiva, occorrenti per valutare la realizzabilità del sistema di attraversamento stabile dello Stretto di Messina, anche sotto il profilo economico-finanziario. (Ansa)

Non con l’approccio “Genova”, ma con l’approccio “Millau” Da tempo e a fasi alterne si torna a parlare di realizzare il ponte sullo Stretto di Messina (ingenio-web.it)

Ore 18:00 - Ponte Messina: Mims, avviata la procedura per la realizzazione di uno studio di fattibilità tecnico-economica che valuti le diverse ipotesi identificate

n. 50 del 2016. Per questo, in data odierna è stato dato mandato alla Direzione Generale competente di avviare il processo amministrativo, a valere sui fondi stanziati a tale scopo dalla Legge di bilancio per il 2021. (Quotidiano online)

Ricordiamo infatti che esiste un progetto appaltato e quindi immediatamente cantierabile che permetterebbe ai cittadini di avere un’opera ingegneristica eccezionale e unica a livello mondiale, 12 mila nuovi posti di lavoro e 100 mila assunzioni di indotto e altre opere a terra con tutti gli interventi di compensazione tra cui ferrovie, metro e collegamenti stradali. (CatanzaroInforma)

), Enrico Giovannini (nella foto), ha reso note ieri al Consiglio dei Ministri le azioni necessarie ad avviare la realizzazione del ponte. Senza contare il costo ambientale e la possibile inutilità dell’opera, che lo stesso Giovannini non ha potuto escludere (LA NOTIZIA)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr