Orban vola negli Usa per la Conferenza dei conservatori e incontra Trump: «Nostro importante alleato»

Orban vola negli Usa per la Conferenza dei conservatori e incontra Trump: «Nostro importante alleato»
Open ESTERI

«Il Presidente Trump è un nostro importante alleato.

Donald Trump, che ha sempre sostenuto il leader ungherese considerandolo un modello per i conservatori d’Occidente, sarà ospite d’onore della Conferenza.

Il premier ungherese Viktor Orban è arrivato negli Stati Uniti per partecipare alla Conferenza dei conservatori americani di Dallas, a cui interverrà domani, 4 agosto.

FM Szijjártó on PM Orbán’s meeting with President Donald Trump: HU-US relations were at their peak when Donald Trump was President of the US

In preparazione all’evento – che ogni anno segna l’orizzonte dei temi e delle candidature in vista delle presidenziali – Orban ha incontrato Donald Trump nel golf club di proprietà dell’ex presidente in New Jersey (Open)

Su altri giornali

Ma se per Biden Orban è una sorta di impresentabile, per Trump è un alleato di cui andare orgogliosi. Viktor Orban vola negli Stati Uniti dove incontra Donald Trump prima di partecipare alla conferenza del Cpac, la conferenza dei Conservatori che si riuniranno nel weekend in Texas. (Secolo d'Italia)

Alcuni repubblicani credono che Trump possa scongiurare alcuni elettori moderati e mobilitare gli elettori democratici che non lo rivogliono presidente Gli Stati Uniti vengono invasi e le truppe devono essere mobilitate per difendere il confine meridionale. (Nanopress)

E allora non possono stupire affermazioni del tipo: “Meno drag queen e più Chuck Norris” pronunciate corso dal premier ungherese Viktor Orban sul palco della Conservative political action conference (Cpac) di Dallas, in Texas, meeting annuale dell’ultradestra Usa sede prescelta per i meeting dell’elettorato di Donald Trump (Luce)

Orban a Dallas parla al popolo di Trump: "Meno drag queen e più Chuck Norris"

«Lasciate stare i nostri bambini: la madre è donna, il padre è uomo, non abbiamo bisogno di genders, ma di rangers», ha urlato Orbán dal palco. Il primo ministro ungherese, dopo aver raccolto gli applausi dei conservatori presenti alla conferenza, ha poi esortato i presenti a «riprendersi le istituzioni». (Open)

Trump ha elogiato Orban, che è stato primo ministro per 12 anni, dopo il loro incontro di questa settimana in Florida. L’autocrate e populista Orban riceve applausi dalla destra statunitense. Ha deriso i media in questo paese e in Europa. (Nanopress)

Poi, tra gli applausi, ha concluso con un’altra battuta: “Meno drag queen e più Chuck Norris“ Il padre è uomo, la madre è donna, non abbiamo bisogno di genders, ma di rangers”. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr