Caso Hysaj, la Lazio prende ufficialmente posizione: le parole del club

Caso Hysaj, la Lazio prende ufficialmente posizione: le parole del club
Per saperne di più:
Calciopolis SPORT

Non proprio l’inno che alcuni esponenti della tifoseria biancoceleste avrebbero scelto.

Quello che doveva essere un simpatico rito di iniziazione all’interno del gruppo biancoceleste è diventato un vero e proprio caso

Dopo il grande clamore mediatico, le minacce di alcuni tifosi sui social e l’intervento di alcuni esponenti politici, la Lazio ha voluto prendere ufficialmente posizione sul caso Hysaj. (Calciopolis)

Ne parlano anche altri media

Il ritiro della squadra deve proseguire nel massimo impegno sportivo e nel clima di serenità che si è respirato fino ad oggi» (Lazio News 24)

A Radio Punto Nuovo nel corso di Punto Nuovo Sport Show è intervenuto Luca Telese, giornalista: "Se Hysaj avesse cantato a Napoli "Bella Ciao" non ci sarebbe stato nessun tipo di problema, lo avrebbero esaltato. (Tutto Napoli)

Roma, 19 lug. – (Adnkronos) – “È compito della Società tutelare un proprio tesserato e sottrarlo a strumentalizzazioni personali e politiche che certamente in questo caso nulla hanno a che vedere con il contesto informale ed amichevole in cui si è svolto l’episodio”. (SardiniaPost)

Striscione degli ultrà contro Hysaj: "La Lazio è fascista"

Un chiarimento che ha riportato tutto alla normalità, con le immagini rimosse dai profili social, molto probabilmente su indicazioni della società. La quiete dopo la tempesta (Lazio News 24)

Il fresco giocatore della Lazio canta ‘Bella ciao’, storico inno partigiano e simbolo della resistenza. Ma non solo: nelle intenzioni del terzino, era riferito alla ‘Casa di carta’, serie tv spagnola in onda su Netflix. (Tuttosport)

"Hysaj verme, la Lazio è fascista". Così in una nota la Lazio, facendo riferimento alla vicenda legata a Elseid Hysaj. (Gazzetta del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr