Nobel per l’Economia 2021 a David Card, Joshua Angrist e Guido Imbens

Nobel per l’Economia 2021 a David Card, Joshua Angrist e Guido Imbens
Corriere della Sera ESTERI

«I dati degli esperimenti sul campo sono difficili da interpretare».

«A metà degli anni ‘90, Joshua Angrist e Guido Imbens hanno risolto questo problema metodologico, dimostrando come dagli studi sul campo si possono trarre conclusioni precise su causa ed effetto».

In conclusione «gli studi di Card su questioni fondamentali per la società, e i contributi metodologici di Angrist e Imbens, hanno mostrato che gli esperimenti in sul campo sono una ricca fonte di conoscenza

«I suoi studi dei primi anni ‘90 hanno sfidato la saggezza convenzionale, portando a nuove analisi e ulteriori intuizioni». (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri giornali

Card è stato premiato "per i suoi contributi empirici all'economia del lavoro". I risultati hanno mostrato, tra le altre cose, che aumentare il salario minimo non porta necessariamente a meno posti di lavoro (AGI - Agenzia Italia)

Stoccolma, 11 ottobre 2021 - Sono ben tre i vincitori del premio Nobel per l'economia 2021: David Card, Joshua Angrist e Guido Imbens. Lo ha annunciato l'Accademia reale delle scienze di Svezia, spiegando che il premio di quest'anno riguarda studi su come "trarre conclusioni da esperimenti non voluti". (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Angrist, Card e Imbens hanno grandemente contribuito all’utilizzo di metodi sperimentali nelle scienze sociali. Come si vede sia David Card che Joshua Angrist hanno offerto i loro contributi più significativi con Alan Krueger, il grande economista scomparso nel 2019 (Lavoce.info)

Anche quest’anno il Nobel per l’Economia non è andato a dei veri innovatori. Peccato

Gli studi di Joshua D. Angrist e Guido W. Imbens. Angrist e Wimbens hanno ricevuto il prestigioso premio per i loro contributi metodologici all’analisi delle relazioni causali (News Mondo)

La ricompensa del premio andrà per metà a Card, mentre l’altra metà sarà divisa tra gli altri due economisti I tre studiosi sono stati insigniti del prestigioso riconoscimento per le loro ricerche per quanto riguarda gli studi economici sul lavoro. (Il Sole 24 ORE)

Una scienza economica che non è riuscita a far molto per evitare gli ultimi gravi fallimenti (se ne era accorta persino la Regina Elisabetta) Purtroppo, da tempo la scienza economica ha smesso di porsi questa domanda e le cose vanno di conseguenza. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr