Pio e Amedeo rompono il silenzio dopo le polemiche: “È follia, non chiediamo scusa”

Pio e Amedeo rompono il silenzio dopo le polemiche: “È follia, non chiediamo scusa”
Tv Fanpage CULTURA E SPETTACOLO

Il manifesto sulle buone intenzioni di Pio e Amedeo. Quindi passano a quello che pare un vero e proprio manifesto: "LE PAROLE HANNO LA LORO IMPORTANZA!

Eccome se ce l'hanno…ma non SONO NULLA IN CONFRONTO ALL'INTENZIONE!È logica: "le parole non valgono quanto l'intenzione!

Prima aveva parlato proprio Vladimir Luxuria, ridicolizzando la posizione semplicistica dei due comici e dicendo: "se avessi riso, gli omofobi non avrebbero smesso di picchiarmi"

Non fate finta di non capire quello che abbiamo detto perché “vi” fa comodo trasformarlo nella solita querelle politica da quattro soldi". (Tv Fanpage)

La notizia riportata su altri media

Pio e Amedeo, però, riescono a toccare tutti i punti cruciali per i quali sono stati attaccatti. C'era un branco contro due, c'era il branco contro Pio e Amedeo. (ilGiornale.it)

Non può dire quelle cose, deve ricordare la frase di Carlo Levi 'le parole sono pietre'." (La7)

Pio e Amedeo hanno deciso di rompere il silenzio dopo giorni dalla fine del loro varietà, raccogliendo tutti gli insulti e le critiche, e hanno cercato di far capire il loro punto di vista. Ognuno è libero di fare ciò che vuole, sempre nel rispetto e del vivere civile (Gossip e TV)

Sandra Milo difende Pio e Amedeo: “Gli intelligenti non hanno frainteso”

“Non fate finta di non capire quello che abbiamo detto perché vi fa comodo trasformarlo nella solita querelle politica da quattro soldi. La politica ci omaggia di spunti e personaggi senza distinzioni di partiti per fare quello che vogliamo fare, satira, come abbiamo sempre fatto”. (FoggiaToday)

La politica ci omaggia di spunti e personaggi senza distinzioni di partiti per fare quello che vogliamo fare, satira, come abbiamo sempre fatto». I due hanno rivendicato il loro diritto alla satira, prendendo le distanze da ogni tentativo di leggere diversamente la loro esibizione: «La politica non ci appartiene. (Open)

Sandra Milo chiarisce dopo gli attacchi a Pio e Amedeo: “La satira è qualcosa, gli insulti gratuiti un altro”. Sandra Milo, che nei giorni scorsi ha rivelato un retroscena privato, ha commentato il posto odierno di Pio e Amedeo, dove hanno affermato di non dovere alcuna scusa: “La satira è una cosa, gli insulti gratuiti sui social un’altra”. (Lanostratv)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr