Vaccini anti-Covid, da domani le pre-adesioni degli Over 60

Vaccini anti-Covid, da domani le pre-adesioni degli Over 60
Prima Chivasso INTERNO

Per questa fascia d’età sarà sperimentata la “panchina vaccinale”.

Circa 80, invece, le strutture private che si sono rese disponibili a diventare punti vaccinali, sommandosi ai 140 già esistenti in Piemonte.

Come riporta PrimaSettimo.it. Vaccini, pre-adesioni per gli Over 60. Chi ha tra 60 e 69 anni (nati nel 1961 compresi) potrà esprimere la preadesione alla vaccinazione sul portale www.ilPiemontetivaccina. (Prima Chivasso)

Ne parlano anche altri media

La protesta quindi è comprensibile ma la violenza no: va condannata senza se e senza ma» «Gli imprenditori chiedono certezze - ha rilevato Zaia - e i vaccini lo sono. (Il Giornale di Vicenza)

Ma non è tanto il riuscire a smaltire la posta elettronica che preoccupava l’Asp ma l’assenza di dosi da destinare alle persone fragili. Nel centro vaccinale di Agrigento tiene banco la vicenda legata alle categorie fragili. (Giornale di Sicilia)

Creato con le ultime tecnologie web, rapidissimo e funzionale, sia da desktop che da mobile, Tuttogossipnews.it ti aspetta Vuoi ritrovare in un unico portale tutto il meglio dello spettacolo, della tv, dei social e della vita dei VIP? (La Lazio Siamo Noi)

Vaccini, nuovo protocollo: somministrazioni sul luogo di lavoro, i dettagli

'L'avvocato della famiglia di Denise ha fatto benissimo ad evitare di andare in televisione prima che gli sia comunicato il test del Dna -continua Nuzzi- lo trovo il minimo sindacale. Così all'Adnkronos il conduttore di 'Quarto Grado' Gianluigi Nuzzi a poche ore dalla notizia sul Dna di Olesya, la ragazza russa che potrebbe essere la piccola Denise Pipitone. (Yahoo Notizie)

A comunicarlo è la Protezione civile regionale.«Sulla base della disponibilità dei vaccini – spiega la Prociv –, nei prossimi giorni saranno ampliate le agende di prenotazione» per consentire agli over 70 di «prenotare la somministrazione presso i centri di vaccinazione attualmente attivi». (LaC news24)

Questa partirà solo quando arriveranno le nuove dosi di vaccini previste fra aprile e giugno Con questo protocollo l’intento è quello di permettere ai datori di lavoro di poter organizzarsi autonomamente per vaccinare i propri dipendenti attraverso determinate procedure. (Altranotizia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr