Russia. Caso Navalny: il Cremlino fornisce nuove prove che accuserebbero l'occidente

Russia. Caso Navalny: il Cremlino fornisce nuove prove che accuserebbero l'occidente
Notizie Geopolitiche ESTERI

di Giuliano Bifolchi –. La Russia accusa l’occidente, e nello specifico la Germania, di aver inscenato il tentato omicidio del blogger russo Alexei Navalny lo scorso agosto 2020 indicando come prova la bozza del rapporto redatto dall’Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche (OPCW).

Sui recenti sviluppi del caso Navalny era intervenuta in precedenza lo scorso 10 luglio 2021 Maria Zakharova, portavoce del ministero degli Esteri russo, attraverso il suo canale Telegram. (Notizie Geopolitiche)

Ne parlano anche altri media

Una delegazione di leader afgani ha incontrato la leadership politica dei talebani nella capitale del Qatar durante il fine settimana senza registrati sostanziali progressi. Le due parti si sono impegnate a proseguire i negoziati in un prossimo futuro, ma i Talebani non hanno menzionato alcuno stop all’escalation delle violenze in Afghanistan. (IL GIORNO)

L’obiettivo del capo del Cremlino sarebbe quello di condividere le informazioni raccolte da Washington attraverso l’utilizzo dei droni. Afghanistan, il dramma degli interpreti: "Nessun futuro a Kabul per noi (La Repubblica)

Putin: Russia deve sforzarsi di essere leader nei cambiamenti globali

* Organizzazione terroristica vietata in Russia e molti altri Paesi. https://it.sputniknews. Il Tagikistan non ospita truppe statunitensi dal 2001 a parte un breve periodo. (Sputnik Italia)

"Il nostro Paese non dovrebbe solo rispondere alle sfide, ma sforzarsi di essere leader nei cambiamenti globali. Abbiamo tutto per fare questo. E allo stesso tempo occorre affrontare e risolvere i problemi attuali, molti di essi si accumulano ogni giorno. (Sputnik Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr