Eurovision, una macchina che porterà 90 mila presenze a Torino. Dalla città finanziamenti per 7 milioni

Corriere della Sera CULTURA E SPETTACOLO

Tre show da 200 milioni di spettatori, senza contare i numeri dei seguaci sui social network.

L’allora sindaco di Lisbona invece affermò che l’Eurovision del 2018 aveva portato in città più pubblico degli Europei di calcio 2004.

Duemila camere prenotate Malmö e Stoccolma hanno certificato sul bilancio comunale la ricaduta promozionale dell’Eurovision sulle rispettive città: 140 milioni di euro.

Spetterà alla prossima giunta raccordarsi con la Rai per allestire al meglio questo nuovo palcoscenico per Torino

Torino si è aggiudicata l’Eurovision song contest e adesso si entra in scena, per citare la canzone degli ultimi vincitori della competizione: i Måneskin. (Corriere della Sera)

Su altre fonti

Ancora nessuna certezza sui conduttori: vari i nomi circolati in questi giorni, tra cui Alessandro Cattelan, Milly Carlucci, Mika e Chiara Ferragni Annunciata ufficialmente la città italiana che ospiterà Eurovision 2022 che torna finalmente nel Belpaese dopo più di 30 anni. (SoloGossip.it)

Ma, ha aggiunto, «alla fine, ce l’abbiamo fatta anche questa volta: abbiamo portato a Torino l’evento musicale più seguito al mondo! «Abbiamo vinto, Torino ha vinto! (Gazzetta di Modena)

A Torino, è già boom di turisti grazie all’effetto Eurovision Song Contest, il prestigio appuntamento assegnato al capoluogo del Piemonte che ha superato città importanti per l’organizzazione di eventi musicali come Milano e Bologna. (torinonews24.it)

A Torino sono attesi da tutta l'Europa migliaia di appassionati, oltre che per la finale, anche per le semifinali del 10 e 12 maggio Boom di prenotazioni a Torino. (Sky Tg24 )

Il capoluogo piemontese, tra le 17 città candidate, è stato scelto per ospitare il più grande evento non sportivo al mondo, che torna in Italia dopo 31 anni grazie alla vittoria dei Maneskin. Sconfitte, tra le altre città, Milano, Bologna, Rimini e Pesaro (La Nuova Sardegna)

Prima di tutto c’è da fare una valutazione dei costi: un Eurovision Song Contest costa circa una ventina di milioni di euro. Torino ha battuto la concorrenza di altre quattro città: Milano, Rimini, Bologna e Pesaro. (CorrierePL)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr