Pagamento pensioni INPS maggio 2021 dal 26 aprile, è ufficiale

Pagamento pensioni INPS maggio 2021 dal 26 aprile, è ufficiale
Proiezioni di Borsa INTERNO

Pagamento pensioni INPS maggio 2021 dal 26 aprile, è ufficiale. Poste Italiane permette il pagamento delle pensioni in totale sicurezza.

Anche per il mese di maggio 2021 le pensioni, assegni invalidità e indennità di accompagnamento, saranno pagate in anticipo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI. Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni SCOPRI IL PREZZO. Le date anticipate del pagamento delle pensioni INPS di maggio decorrono dal 26 aprile al 1° maggio 2021. (Proiezioni di Borsa)

Se ne è parlato anche su altre testate

Pensioni, da oggi 6 aprile 2021 parte il questionario di valutazione per 300.000 pensionati. Pensioni, al via questionario di valutazione INPS: come funziona. L’INPS si impegna a migliorare i propri servizi per rendere tutto più facile e veloce. (Informazione Fiscale)

“È un altro impegno che ci eravamo presi e che si realizza”, commenta il presidente dell’Enpam Alberto Oliveti. L'articolo Oliveti (Enpam): aumenti ad aprile, l’impegno che si realizza proviene da WeWelfare (Il Messaggero)

Pensioni: sta facendo molto “rumore” un articolo pubblicato dal Corriere della Sera riguardante l’impatto del Covid sul bilancio dell’Inps. Detto questo, per il solo 2020 è risultato un risparmio della spesa pensionistica di circa 1,11 miliardi di euro. (Money.it)

Pensioni: a volte 52 settimane di lavoro non valgono un anno di contributi

Pensione quota 100 e finestra di attesa. Per accedere alla pensione quota 100 il lavoratore del settore privato deve attendere una finestra di 3 mesi dal raggiungimento di entrambi i requisiti. Il diritto della pensione quota 100, infatti, non scatta dal compimento dei 62 anni, ma dal momento che, raggiunti i requisiti, sia trascorsa anche la finestra di attesa (Money.it)

Pensioni anticipate e penalizzazione. Posto quindi che quota 100 uscirà di scena con la riforma pensioni, resta da capire come evitare lo scalone con le pensioni di vecchiaia Quota 100 prevede infatti la possibilità di lasciare il lavoro in anticipo rispetto ai requisiti previsti per il pensionamento di vecchiaia. (InvestireOggi.it)

C’è chi non ha carriere molto lunghe e cerca di arrivare ai 20 anni minimi richiesti per le pensioni di vecchiaia. Ma perché se il lavoratore dell’esempio ha lavorato 20 anni, non ha altrettanti anni di contributi utili alla quiescenza? (Orizzonte Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr