Vaccini, i ragazzi dai 12 ai 15 anni? Dopo Ferragosto

LA NAZIONE ECONOMIA

Firenze, 15 giugno 2021 - Quasi un toscano su due ha ricevuto almeno la prima dose di vaccino, la percentuale nella nostra regione è del 46,4%.

La percentuale d’incidenza sui tamponi effettuati è dell’1,6% e del 4,1% sui tamponi di prima diagnosi

Giovanissimi. Sull’apertura delle vaccinazioni agli adolescenti fra i 12 e i 15 anni il governatore toscano Eugenio Giani si prende un po’ di tempo, ma i ragazzi che sono 134mila in quella fascia di età, saranno vaccinati a partire da Ferragosto e fino al 10 settembre per essere coperti almeno con la prima dose prima del rientro in classe. (LA NAZIONE)

Se ne è parlato anche su altri media

Ieri, intanto, Federalberghi Veneto e Federfarma Veneto hanno firmato una convenzione che prevede la possibilità, per i turisti e per il personale delle strutture ricettive, di effettuare tamponi rapidi in farmacia a prezzi calmierati Insomma il via libera al mix vaccinale fa slittare i tempi del via in farmacia. (Il Mattino di Padova)

shadow. Con il cambio della dose di richiamo per gli under 60 immunizzati con AstraZeneca, per la Toscana ci sono ora da sostituire quasi 23 mila dosi di vaccino. Contando che ora siamo a circa 2 milioni e 550 mila somministrazioni, per il 30 settembre arriveremo comunque all’immunità di gregge». (Corriere Fiorentino)

La provincia di Savona segna 12 casi, quella della Spezia 7 e la Città metropolitana di Genova “ A partire da questa mattina alle 8 le persone che hanno prenotato la prima dose di vaccino anti-Covid verranno contattate dal call center di Regione Liguria e avranno la possibilità di anticipare la loro somministrazione. (IVG.it)

L’epidemiologo, sempre all’Adnkronos Salute, in merito all’ipotesi di lasciare ai cittadini under 60 la scelta della tipologia di vaccino per la seconda dose dopo il vaccino Astrazeneca, precisa che “non può essere una scelta del paziente ma una prescrizione di un medico”. (FoggiaToday)

Da mercoledì 16 giugno, i giovani di età tra i 20 e i 24 anni possono fissare l’appuntamento per la somministrazione del vaccino contro il coronavirus. Le prenotazioni rimangono aperte anche nei giorni successivi al 16 giugno, con l’obiettivo di garantire a tutti la possibilità di vaccinarsi. (La Repubblica)

Lo abbiamo visto fin da subito con le narrazioni No vax sul nuovo Coronavirus; si ripetono oggi coi «vaccini magnetici». Ripeto in meno di tre ore il siero genetico stava percorrendo i nodi linfatici più importanti DELL organismo umano. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr