A colloquio con Speranza: “Il treno del Pnrr non ripasserà più. Ognuno abbassi le propie bandierine e si lavori insieme a una grande riforma a partire dal territorio e dal personale”

A colloquio con Speranza: “Il treno del Pnrr non ripasserà più. Ognuno abbassi le propie bandierine e si lavori insieme a una grande riforma a partire dal territorio e dal personale”
Quotidiano Sanità INTERNO

A colloquio con Speranza: “Il treno del Pnrr non ripasserà più.

Un patto in cui ci devono essere tutti e la sanità deve essere la prima mattonella".

Buona parte del Pnrr sarà dedicato al personale sanitario e aumenteremo il fondo sanitario nazionale in maniera tale che le assunzioni non siano garantite fino al 2026 ma a tempo indeterminato

Ognuno abbassi le propie bandierine e si lavori insieme a una grande riforma a partire dal territorio e dal personale”. (Quotidiano Sanità)

Su altri media

E in merito all'obbligo vaccinale: "Lavoriamo per l'estensione del green pass – ha spiegato – Poi valuteremo i dati, se renderanno necessario l'obbligo non abbiamo sicuramente paura di applicarlo, come abbiamo già fatto per il personale sanitario" Noi andremo avanti con l’estensione del Green Pass: se sarà necessario valuteremo l’ipotesi di un rafforzamento ulteriore dell’obbligo". (Fanpage.it)

“Noi non abbiamo escluso il vaccino obbligatorio, all’inizio non si poteva fare perché non avevamo dosi sufficienti. A parlarne il ministro della Salute, Roberto Speranza. (Imola Oggi)

Un 35enne della provincia di Latina è stato oggetto di perquisizione dei Nas per aver mandato mail minatorie, contenenti anche minacce di morte, al ministro della Salute Roberto Speranza per le misure adottate per fronteggiare la pandemia. (Sputnik Italia)

Minacce di morte al Ministro Speranza, denunciato un uomo di Latina – Luna Notizie – Notizie di Latina

Semplice, aveva minacciato il ministro della salute Roberto Speranza. Si tratta di un uomo di 35 anni, di Gaeta, accusato di minacce aggravate. (Il Messaggero)

Allora se fosse così forse sarebbe meglio allargare il più possibile il Green Pass come incentivo a vaccinarsi, magari prevedendo l’eccezione dei guariti anche senza nessuna dose». «Immaginare il vaccino obbligatorio in una stagione precedente sarebbe stato illusorio, oggi, invece, con più dosi, è una possibilità da valutare. (Il Sussidiario.net)

– Un uomo di 35 anni residente in provincia di Latina è stato denunciato per minaccia aggravata, accusato di aver inviato, ad aprile scorso, messaggi di minacce al ministro per la Salute Roberto Speranza. (Lunanotizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr