Green pass, obbligatorio dal 5 agosto. Draghi: "Non è un arbitrio ma condizione per riaprire". Le novità

Teleclubitalia.it SALUTE

“Il Green pass non è un arbitrio, ma una condizione per tenere aperte le attività economiche”, ha detto Mario Draghi, in conferenza stampa, assieme al Ministro della Salute, Roberto Speranza, e la ministra della Giustizia, Marta Cartabia.

Il decreto Covid è stato approvato dal consiglio dei ministri.

“L’estate è già serena e vogliamo che rimanga tale.

E’ ufficiale: il Green Pass sarà obbligatorio a partire dal 5 agosto. (Teleclubitalia.it)

Su altre testate

Sulla stessa linea anche il segretario della Uil Scuola, Pino Turi, che tuttavia non vuole che ci siano “gogne o rimbrotti” per gli insegnanti. Stiamo anche lavorando per trovare gli spazi con Comuni e Province e stiamo lavorando con tutti coloro che fanno della scuola il punto centrale della loro vita”. (LaPresse)

Ecco cosa è previsto:. Sarà possibile svolgere alcune attività solo se si è in possesso di: 1. certificazioni verdi Covid-19 (Green Pass), comprovanti l’inoculamento almeno della prima dose vaccinale Sars-CoV-2 (validità 9 mesi) o la guarigione dall'infezione da Sars-CoV-2 (validità 6 mesi). (VareseNoi.it)

Il nuovo decreto legge Covid stabilisce la data del 5 agosto per l’entrata in vigore delle nuove misure sul Green pass esteso: servirà una dose di vaccino per i ristoranti al chiuso. Zona gialla: la soglia viene fissata al 10% per le terapie intensive e al 15% per le ospedalizzazioni. (ravennanotizie.it)

Lo ha detto il segretario della Uil Scuola, Pino Turi, a margine della festa della Uil Emilia Romagna a Cesenatico (Forlì). La scuola non ha bisogno di avere gogne o rimbrotti, perché ha reagito bene alla pandemia, si è inventata anche un sistema educativo come la Dad. (LaPresse)

In poche settimane in Italia sono stati 40 milioni i green pass scaricati - ha detto Speranza -. Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al nuovo decreto legge Covid e al Green Pass. (La Pressa)

Per questo nel provvedimento sarà specificato che chi ha già ricevuto la prima dose debba effettuare il richiamo, altrimenti il green pass perderà validità L’Esecutivo annuncia un green pass obbligatorio con una dose di vaccino per tutti i luoghi al chiuso, compresi i ristoranti, doppia dose, invece, per recarsi in quei luoghi in cui il rischio di assembramenti è certo. (ilSicilia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr