Wall Street apre in rialzo grazie all'effetto Cina. Spread oltre quota 200 punti

Milano Finanza ECONOMIA

Inoltre, gli investitori sono ancora preoccupati per l'introduzione di ulteriori norme restrittive.

Il grafico mette in evidenzia la dinamica di quanto accaduto in passato dopo crolli del mercato azionario cinese.

Raggiungere il picco in merito ai lockdown aiuterebbe gli investitori a convincersi che il peggio è alle spalle

Un ulteriore miglioramento della fiducia aiuterebbe a convincere gli investitori locali e stranieri che è in arrivo un rimbalzo importante. (Milano Finanza)

Su altre testate

Nel pomeriggio, dopo un avvio positivo, gli indici della borsa statunitense passano in negativo trascinando le borse europee. In mattinata i mercati sono stati sostenuti dalle nuove misure di stimolo annunciate dalla Cina per dare supporto al mercato immobiliare e rilanciare l'economia. (Notizie - MSN Italia)

Sul parterre di Piazza Affari si segnalano i movimenti al rialzo di ENI e Stellantis con oltre +2%, seguite a ruota da Tenaris (+1,64%) L'indice Ftse Mib segna +0,73% a 24.241 punti. (Finanzaonline.com)

cds. dividendi. Di seguito una tabella con tutti i dividendi che verranno staccati lunedì a Piazza Affari La Banca del Popolo cinese. . Mondo a due velocità, con la Cina che tagli ai tassi e Bce e Fed che li alzano. (Investing.com Italia)

Intorno alle 10,05 il segna un rialzo dell'1,07%. In particolare i riflettori sono rivolti a Wall Street, al centro di un importante riprezzamento dei valori di borsa che sta portando l' ad avvicinarsi all'ingresso di un 'mercato orso'. (Investing.com Italia)

Lo rileva l'Istat sottolineando che nella media del primo trimestre 2022, al netto della stagionalità, la produzione nelle costruzioni aumenta del 7% nel confronto con il trimestre precedente. Ma va considerato allo stesso tempo che sono aumentati nello scorso mese del 33,50% rispetto ad aprile 2021. (Notizie - MSN Italia)

Gas naturale in calo dell'1,5% a 89,6 euro al megawattora. Milano (+1,96%), Londra e Amsterdam sfiorano il 2%. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr