Netflix attende il duello Mercedes-Red Bull

Netflix attende il duello Mercedes-Red Bull
Per saperne di più:
FormulaPassion.it SPORT

“Quello che tutti sperano è una vera battaglia titanica tra Mercedes e Red Bull.

Un auspicio che naturalmente ha anche la troupe di Drive to Survive, al lavoro sulla quarta stagione e pronta a cambiare il taglio narrativo del racconto.

La speranza di tutti gli spettatori è che questa sfida tra i ‘capitani’ di Mercedes e Red Bull possa protrarsi per tutto l’anno.

Come già accaduto nelle annate precedenti, il prodotto realizzato da Netflix ha polarizzato i commenti, dividendo gli appassionati. (FormulaPassion.it)

La notizia riportata su altre testate

L’intera scorsa off-season della Formula 1 è ruotata sul tema del rinnovo di contratto tra Lewis Hamilton e la Mercedes. È stato un pilota Mercedes – un ragazzo Mercedes – sin dai suoi anni di go-kart. (FormulaPassion.it)

Il condottiero della Red Bull preferisce guardare il bicchiere mezzo pieno dopo il Bahrain: “Ovviamente Max Verstappen era molto deluso di non aver vinto la gara, ma siamo stati molto competitivi e questo è quello che conta. (FormulaPassion.it)

E se non lo fa tutti si chiedono: cosa è successo a Lewis?“, ha spiegato Ricciardo in un’intervista rilasciata a Square Mile. “Penso che sulla Mercedes degli ultimi anni anche altri piloti oltre a Lewis Hamilton avrebbero potuto vincere. (FormulaPassion.it)

F1, Wolff: "Spero Hamilton rinnovi, ma non aspetteremo fino a gennaio"

Il tedesco, che ha sempre favorito il britannico a Verstappen (con il quale ha avuto anche degli screzi), ritiene che l’olandese sia il favorito almeno per Imola. L’unico a strappargli il titolo dalle mani, in quest’epoca dorata, è stato Nico Rosberg. (FormulaPassion.it)

Molti dei motivi di interesse della stagione 2021 di Formula 1 sono legati agli inediti abbinamenti squadra/pilota determinati dal mercato piloti dello scorso anno. I primissimi riscontri della stagione 2021 hanno promosso Sergio Perez, ma il messicano dovrà confermarsi gara dopo gara, poiché la Red Bull può permettersi di posticipare la sua scelta fino al termine del campionato (Motorsport.com, Edizione: Italia)

Non stiamo dubitando né di Valtteri né di Lewis, ma le discussioni ovviamente ci saranno e non a gennaio del prossimo anno“. “Non vogliamo aspettare fino a gennaio per confermare i due piloti. (Corriere dello Sport.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr