Novità in Sudamerica: la CONMEBOL elimina la regola del gol in trasferta

Altri dettagli:
Calcio In Pillole INTERNO

LEGGI ANCHE: Champions, la classifica dei marcatori dopo 5 giornate: domina Lewandowski — CONMEBOL.com (@CONMEBOL) November 25, 2021. In seguito quanto riportato sulla nota ufficiale apparsa sui profili social dell’organizzazione: “La CONMEBOL elimina il “gol in trasferta”

Grandi novità per il calcio sudamericano: la CONMEBOL annuncia che non sarà più valida la regola del gol in trasferta durante le gare delle sue competizioni. (Calcio In Pillole)

Ne parlano anche altre testate

La circolare del Ministero della Salute scrive: «visto il parere della CTS di AIFA, trasmesso con prot. 0136305-STDG-22/11/2021, tenuto conto dell’attuale condizione di aumentata circolazione virale e ripresa della curva epidemica e in un’ottica di massima precauzione, si rappresenta che, a partire dal giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della relativa determina a cura di AIFA, nell’ambito della campagna di vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19, l’intervallo minimo previsto per la somministrazione della dose “booster” […] è aggiornato a cinque mesi (150 giorni) dal completamento del ciclo primario di vaccinazione, indipendentemente dal vaccino precedentemente utilizzato» (PrimaStampa.eu)

La circolare trasmette una nota congiunta di ministero della Salute, Consiglio superiore di sanità , Agenzia italiana del farmaco e Istituto superiore di sanità relativa alla "raccomandazione, a partire dal 1° dicembre 2021, della somministrazione della dose di richiamo (booster), nell'ambito della campagna di vaccinazione anti-Sars-CoV-2/Covid-19, anche ai soggetti a partire dai 18 anni di età ". (ciociariaoggi.it)

Dopo aver reintrodotto il lockdown e aver disposto l’obbligo vaccinale a partire dal mese di febbraio, la task force nazionale ha deciso di anticipare la somministrazione del booster di vaccino anti Covid a quattro mesi dall’ultima inoculazione. (Open)

🛑 In Austria NUOVA DOSE dopo 4 MESI

(askanews) – “La validità e la possibilità di rilascio delle certificazioni di esenzione alla vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19, per gli usi previsti dalla normativa vigente, è prorogata sino al 31 dicembre 2021”. (Agenzia askanews)

La task force per le vaccinazioni di Vienna va così oltre la semplice applicazione del via libera dell'Ema. - BOLZANO, 25 NOV - L'Austria consiglia esplicitamente la vaccinazione di bambini tra i cinque e gli undici anni contro il Covid. (Gazzetta di Parma)

In Austria NUOVA DOSE dopo 4 MESI. # La dose “booster” anticipata e si avvicina la scadenza del Green Pass per chi non fa il richiamo. La task force nazionale a supporto del governo austriaco ha dato l’indicazione di anticipare la somministrazione della cosiddetta dose “booster” del vaccino anti-Covid a distanza di quattro mesi dall’ultima dose ricevuta dai cittadini, invece dei 6 previsti in precedenza. (Milano Città Stato)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr