Galliano: ideale per il film Netflix E Panariello lo decanta con ironia

Galliano: ideale per il film Netflix E Panariello lo decanta con ironia
LA NAZIONE CULTURA E SPETTACOLO

E adesso ecco Netflix, che sta portando il nome di Galliano dappertutto.

Lo nota anche il sindaco Mongatti: "Intanto emerge in maniera dirompente tutta la bellezza di Galliano e del nostro territorio

Niente rumori, niente traffico, niente file.

Alla fine lo spot promozionale non è solo sul nuovo film d’animazione, promosso da Netflix, e di prossima uscita.

"A Galliano - spiega Panariello- si sta bene. (LA NAZIONE)

Ne parlano anche altri media

Per quanto assurdo possa sembrare, proprio i Mitchell diventano l'ultima speranza di salvezza per l'umanità: riusciranno a completare la loro missione? "In Toscana sono molte le realtà come Galliano e Netflix ha deciso di giocare con queste difficoltà, ma l'ha fatto nel modo giusto con delicatezza e ironia. (Today.it)

La storia, le controversie, ed esempi famosi de… - timbusiness : Una storia di intuizione e #innovazione iniziata grazie ad un crowdfunding nel 1968. Scopri @castellomeleto nella v… - fit_moving_inno : @ALICE #Logistic #Innovation Award: Invia il tuo esempio applicativo e racconta la tua storia! (Zazoom Blog)

Lo potete vedere qui sotto. Proprio come succede a Galliano di Mugello (DOVE Viaggi)

Galliano di Mugello, il borgo più offline d’Italia diventa sponsor di Netflix

Ma scopriamo tutto, insieme, in questo divertente video girato come trovata marketing da Netflix con la voce narrante di Giorgio Panariello. C’entra perché è stato considerato invece, a causa del suo ‘isolamento tecnologico’ e delle difficoltà di connessione, il paese simbolo della ‘non tecnologia’. (OK!Mugello )

Campagna pubblicitaria di Netflix per il nuovo film d’animazione “I Mitchell contro le macchine” ambientata nel borgo ancora “sconnesso” | - CorriereTv. Galliano di Mugello, una frazione di Barberino del Mugello, vicino a Firenze, è il simbolo del gap digitale “grazie” a una percentuale esagerata di abitanti ancora sprovvista di una connessione a internet. (Corriere Fiorentino)

Se ne sono accorti a Netflix e hanno deciso di coinvolgere Giorgio Panariello e gli abitanti del borgo per la promozione del film “I Mitchell contro le macchine” in uscita il 30 aprile. «Tempo fa mi chiama l’agenzia di comunicazione che si occupava della promozione di questo film. (Corriere Fiorentino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr