DIETRO I NUMERI/ In Italia c’è una diseguaglianza “cattiva” che frena il Pil

DIETRO I NUMERI/ In Italia c’è una diseguaglianza “cattiva” che frena il Pil
Il Sussidiario.net ECONOMIA

Infine, il tasso di positività dei tamponi è sceso a 1,4%, un valore che non era così basso dal settembre 2020.

Messa alle spalle (almeno ad un’analisi superficiale) l’emergenza-pandemia, l’attenzione ai numeri della pubblica opinione si è spostata immediatamente dai dati sui contagi a quelli sull’economia.

E’, in fondo, la dicotomia tra diseguaglianza dei redditi e diseguaglianza delle opportunità al quale spesso si sente fare riferimento

Questo secondo tipo di diseguaglianza che può venire a instaurarsi è una diseguaglianza “cattiva” destinata a frenare anziché accelerare lo sviluppo economico. (Il Sussidiario.net)

La notizia riportata su altri giornali

(LaPresse/AP) – La Banca Mondiale ha aggiornato le sue prospettive sulla crescita globale per il 2021. Stimando che le vaccinazioni e gli stimoli economico-fiscali alimenteranno la ripresa, la Banca mondiale stima ora una crescita del 5,6% dell’economia mondiale nel 2021. (LaPresse)

Le previsioni sul lungo periodo indicano che l'inflazione restera' bassa e stabile". ***Banca Mondiale: inflazione globale in rialzo 1 pt in 2021, rimarra' bassa nel lungo periodo (RCO). (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - New York, 08 giu - La Banca Mondiale prevede che "l'inflazione globale aumentera' di circa un punto percentuale nel 2021. (Il Sole 24 ORE)

Lo prevede la Banca Mondiale rivedendo al rialzo la precedente stima del 4,1%. «La pandemia continua a infliggere povertà e disuguaglianze nei paesi in via di sviluppo» afferma il presidente della Banca Mondiale, David Malpass, sottolineando la necessità di accelerare la distribuzione dei vaccini (La Stampa)

Eurozona: nel primo trimestre, Pil in calo (-0,3%)

Lo si legge nel rapporto semestrale sull'economia. AAA-Pca. (RADIOCOR) 08-06-21 16:13:29 (0505) 5 NNNN (Borsa Italiana)

«La pandemia continua a infliggere povertà e disuguaglianze nei paesi in via di sviluppo» afferma il presidente della Banca Mondiale, David Malpass, sottolineando la necessità di accelerare la distribuzione dei vaccini L'economia mondiale crescerà quest'anno del 5,6%, la maggiore velocità post-recessione da 80 anni. (La Nuova Venezia)

Nel primo trimestre, il Prodotto interno lordo è diminuito dello 0,3%. Eurozona: nel primo trimestre, Pil in calo (-0,3%). La pandemia continua a pesare sulle performance dell’Eurozona. (T-mag)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr