Operazione "Breaking dawn" a Gaza. Colpita la Jihad islamica

Operazione Breaking dawn a Gaza. Colpita la Jihad islamica
LA NOTIZIA ESTERI

Ucciso a Gaza, nel corso di un’operazione dell’Esercito israeliano, un comandante della Jihad islamica e altri 14 miliziani.

È la minaccia lanciata a Israele dal segretario generale della Jihad Islamica, Ziad al-Nakhala, dopo l’avvio dell’operazione delle forze armate israeliane contro l’organizzazione nella Striscia di Gaza

“L’esercito ha colpito poco fa obiettivi della Jihad islamica a Gaza.

Tel Aviv ha attivato anche l’Iron Dome. (LA NOTIZIA)

Ne parlano anche altri media

Gli attacchi arrivano dopo giorni di tensioni e minacce della Jihad dopo l'arresto, all'inizio della settimana, di uno dei suoi alti funzionari in Cisgiordania, Bassam al-Saadi. (il Dolomiti)

L’esercito di Israele ha avviato l’operazione Breaking Dawn a Gaza contro la Jihad islamica palestinese e avrebbe già ucciso almeno 10 membri dell’organizzazione. Come riferito dal portavoce militare israeliano, l’aviazione sta attaccando alcuni obiettivi nella striscia di Gaza. (Open)

La presidenza di Abu Mazen ha invitato la comunità internazionale "a costringere Israele a fermare l’aggressione» Lo riporta l'agenzia Wafa secondo cui «le forze di occupazione» israeliane sono «responsabili di questa pericolosa escalation». (Gazzetta del Sud)

Gaza. Attacchi israeliani, tensione alle stelle

Le forze di sicurezza agiranno contro i terroristi della Jihad islamica per allontanare la minaccia dai cittadini di Israele", ha affermato Lapid. Dopo l'accaduto, è stato innalzato il livello di allerta in Israele per il timore di rappresaglie dalla Striscia di Gaza in seguito all'uccisione dell'alto comandante della Jihad Islamica nel nord dell'enclave palestinese (Il Giornale d'Italia)

Da Teheran, dove si trova in visita, il segretario generale della Jihad Islamica, Ziad al-Nakhala, ha assicurato vendetta: "Prometto ai palestinesi che Tel Aviv sarà colpita dai missili della resistenza" Uno dei dirigenti del gruppo, Ahmed Mudalal, ha fatto sapere che da Tel Aviv non sarebbe giunta risposta. (Today.it)

Una quarantina i feriti. Secondo i media locali Gantz ha ordinato il richiamo di 25mila riservisti e lo schieramento delle batterie da difesa Iron Dome. (Notizie Geopolitiche)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr