Rinvenuto il cadavere di un clochard in corso Unità d’Italia sotto il ponte Sangone

Rinvenuto il cadavere di un clochard in corso Unità d’Italia sotto il ponte Sangone
Torino Top News INTERNO

Questa tesi è confermata anche dal fatto che vicino al corpo è stato rinvenuta una siringa da insulina.

Sul luogo è poi intervenuta la Scientifica che ha proceduto con i rilevamenti del caso

La Polizia è giunta sul posto e sull’argine dell’affluente Sangone sotto il ponte ha rinvenuto il corpo, ormai senza vita, dell’uomo che si è scoperto essere poi un cittadino nato a Pinerolo nel 1979.

Il cadavere di un uomo senza fissa dimora è stato rinvenuto nella giornata di ieri in Corso Unità d’Italia a Torino proprio sotto il ponte Sangone. (Torino Top News)

Ne parlano anche altre testate

(Redazione) Il controllo dei Carabinieri alla 10.30, quando all’interno c’erano anche diversi clienti. FABRIANO, 22 novembre 2021 – I Carabinieri sono intervenuti nei giorni scorsi all’interno di un’attività commerciale: tre commessi stavano lavorando senza mascherina. (QDM Notizie)

Sono state effettuate verifiche presso gli esercizi pubblici del centro storico e della periferia di Fabriano, riscontrando nella maggior parte dei casi un corretto comportamento degli esercenti. (QDM Notizie)

E sono stati sorpresi ben tre dipendenti al lavoro senza che indossassero la mascherina nonostante si fosse all’interno di un luogo chiuso e aperto al pubblico. Ebbene, i tre dipendenti un 20enne, una 22enne e una 45enne, tutti nati all’estero, residenti fuori Regione e domiciliati a Fabriano, stavano lavorando senza che la mascherina fosse indossata correttamente (Centropagina)

Dipendenti e clienti senza mascherina, blitz della polizia: scattano i sigilli al bar, chiuso per 5 giorni

di Fabriano applicando la prevista normativa, ha proceduto alla chiusura del locale per giorni 5. Tuttavia, presso un locale si accertava che gli avventori, a seguito della regolare diffusione di musica per intrattenimento, stavano ballando assembrati e senza mascherina in violazione delle norme covid. (RadioGold.TV)

Una volta che i militari hanno appurato, con accertamento diretto, che i tre non indossavano la mascherina è scattata la sanzione amministrativa. Per i tre dipendenti: un 20enne, una 22enne e una 45enne, tutti nati all'estero, residenti fuori regione e domiciliari a Fabriano, è stata elevata una contravvenzione di 400 euro ciascuno. (Il Resto del Carlino)

– Dipendenti e clienti (molti dei quali con precedenti penali) senza mascherina e nessun cartello indicante la normativa anti-Covid. Il titolare 42enne non aveva predisposto alcuna misura anti-Covid e i dipendenti non usavano la mascherina. (Corriere Adriatico)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr