Papa Francesco è arrivato a Budapest, vedrà Orban

Papa Francesco è arrivato a Budapest, vedrà Orban
Per saperne di più:
StabiaChannel.it INTERNO

Infine, in Piazza degli Eroi, celebrerà la messa conclusiva del 52/o Congresso eucaristico internazionale e reciterà l'Angelus

L'aereo Alitalia con a bordo il Pontefice è atterrato all'aeroporto della capitale magiara, dove ad accogliere Francesco è il vice primo ministro Zsolt Semjen.

Da qui il Papa si sposterà al Museo delle Belle Arti, dove incontrerà il premier Viktor Orban e il presidente della Repubblica Janos Ader, poi i vescovi d'Ungheria, quindi il Consiglio ecumenico delle Chiese con le comunità ebraiche. (StabiaChannel.it)

Ne parlano anche altre fonti

Visiterà Kosice, incontrando la comunità ebraica in Slovacchia. Prima ha incontrato Orban, in Ungheria. (LaPresse) Papa Francesco è arrivato a Bratislava durante il suo grande tour internazionale, dopo essersi recato in Ungheria. (LaPresse)

Il Pontefice in visita a Budapest prima del viaggio pastorale in Slovacchia. Il premier ungherese Viktor Orbán ha preso parte alla santa messa celebrata da Papa Francesco a Budapest. Orbán ha avuto un colloquio di circa quindici minuti con il Papa. (LaPresse)

Tra gli applausi dei fedeli arrivati per salutarlo nelle strade limitrofe, Bergoglio viene accolto con i picchetti d’onore, direttamente dalla presidentessa all’ingresso del palazzo (LaPresse)

Ungheria, il premier Orban alla messa celebrata da Papa Francesco

"Poi - osserva ancora il Papa sul volo per Budapest- ci lascia "il dittatore di turno" (si volta e guarda sorridendo Mons. Datonou). "Questo volo ha un po' il gusto del congedo", dice, salutando anche il maestro di cerimonie e un monsignore. (Adnkronos)

Li ha invitati ad adottare sempre lo stile di Dio, quello della prossimità, della compassione e della tenerezza. Li ha invitati a non usare parole che segnino distanza e impongano giudizi, ma che aiutino a guardare con fiducia al futuro. (Vatican News)

I temi toccati, ufficialmente, sono stati “la Chiesa nel Paese, l’impegno per la salvaguardia dell’ambiente, la difesa e la promozione della famiglia”. Ritrovare le radici cristiane è importante, ricorda, ma chiede e si chiede: “Come possiamo auspicare un’Europa che ritrovi le proprie radici cristiane se siamo noi per primi sradicati dalla piena comunione? (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr