Nell'Astigiano venticinque afghani fuggiti da Kabul

Nell'Astigiano venticinque afghani fuggiti da Kabul
La Nuova Provincia - Asti ESTERI

Tutti gli afghani inseriti nel progetto Caritas sono islamici: alcuni parlano l’italiano, altri solo l’inglese o un dialetto locale

Ancora una volta è attraverso i social network che molti cittadini si sono resti disponibili per aiutare i profughi afghani, non solo quelli dislocati ad Asti.

Uomini, donne e bambini che sono stati alloggiati tra Villafranca, Isola Villa e la comunità di Cisterna.

Questo perché nessuno può mettere in dubbio che siano fuggiti a causa della guerra e delle persecuzioni che avrebbero rischiato di subire. (La Nuova Provincia - Asti)

Su altri media

Crescono le violenze contro i manifestanti e la crisi nel paese: per l'Onu il 93% delle famiglie non ha cibo (TG La7)

Il New York Times ha pubblicato un'inchiesta che contesta la versione fornita dalle forze armate statunitensi sul loro ultimo raid in Afghanistan, lo scorso 29 agosto. Quanto ai suoi spostamenti, che erano stati giudicati sospetti dai militari, essi in realtà corrispondevano ad un'ordinaria giornata di lavoro. (RSI.ch Informazione)

Ora Akhundzada è stato confermato dalla shura (l’assemblea, il dispositivo di decisione collettiva dei Talebani) quale leader supremo dell’emirato. Infine quando si parla di Talebani occorre guardare verso il Pakistan, il vero garante degli equilibri interni a Kabul (Domani)

L'11 settembre a Kabul. La diretta con l'inviata Lucia Goracci

L’ultimo raid americano nei 20 anni di guerra in Afghanistan potrebbe aver colpito il bersaglio sbagliato. Nella vettura obiettivo del razzo non ci sarebbe stato alcun esplosivo dell’Isis ma solo taniche di acqua. (Imola Oggi)

ha detto ad Omnibus il giornalista in collegamento dalla capitale afghana. "La mia impressione è che da un punto di vista militare manchino le risorse umane per controllare il vasto territorio afghano" (TG La7)

La più vibrante, di questa società civile, è la componente femminile. Si ha la sensazione, soprattutto da parte di certa società civile afghana, che la storia sia finita. (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr