Cashback, al via i primi rimborsi. Il racconto di un benzinaio: «Un cliente ha pagato 85 volte per 10 euro di rifornimento»

Cashback, al via i primi rimborsi. Il racconto di un benzinaio: «Un cliente ha pagato 85 volte per 10 euro di rifornimento»
Per saperne di più:
Open ECONOMIA

Dunque siamo ancora a metà strada rispetto ai 223 milioni di euro maturati dai cittadini nel corso dello shopping natalizio.

Bloccare il cashback per il prossimo anno significherebbe un risparmio di almeno 1 miliardo e mezzo di euro»

A Open parla un benzinaio di Lecco e racconta che un cliente ha fatto «85 transazioni in un’ora».

Gli italiani che, in meno di un mese, hanno totalizzato almeno 10 pagamenti con carte e bancomat riceveranno il 10 per cento di quanto speso. (Open)

La notizia riportata su altri media

Cashback di Natale rimborsi entro il 1° marzo 2021 e possibilità di fare ricorso, con l’apposito modulo Consap, nel caso in cui vi siano stati errori di calcolo o di mancato pagamento. Per inviare il reclamo sui rimborsi cashback di Natale c’è tempo fino al 29 giugno 2021 (The Italian Times)

I problemi segnalati: mancano le registrazioni delle transazioni per arrivare a quota 10. Non sono mancati in questi giorni neppure i reclami. Siamo a fianco del governo per sostenere le contromisure più opportune con cui contrastare al più presto questo fenomeno elusivo". (la Repubblica)

In bilico il super cashback. I furbetti del cashback da gennaio hanno preso d’assalto gli impianti di carburante aperti in modalità self-service. (Il Messaggero)

Cashback, partiti i pagamenti di Natale: quanto è stato erogato

Stanno comincinado ad entrare i primi rimborsi legati al cashback di Natale , ovvero agli acquisti effettuati dall’8 dicembre al 31 dicembre 2020. Sono queste le cifre dell'avvio dei pagamenti del Cashback di Natale ad opera della Consap, la società che si occupa di gestire i rimborsi per conto del Mef. (Corriere dello Sport.it)

Si tratterebbe, infatti, di lanciare una ricerca tra tutte le transazioni valide e cercare e scartare quelle che rispondono a determinati parametri. Oltre 18,5 milioni di transazioni sono sotto i 5 euro di importo, quindi potenzialmente “furbette”. (Libero Tecnologia)

Se questi non sono iscritti al programma, i negozianti che usano i loro servizi non possono consentire l’accesso al Cashback ai loro clienti Cashback, partiti i pagamenti di Natale: le cifre. Secondo i dati della società, a fronte di un ammontare circa 223 milioni di euro che sono stati accumulati durante gli acquisti natalizi, periodo della sperimentazione del Cashback, a venerdì sono stati corrisposti circa metà dei rimborsi. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr