**Elezioni: da Si e Verdi un documento per Letta, testo con 'punti imprescindibili'**

**Elezioni: da Si e Verdi un documento per Letta, testo con 'punti imprescindibili'**
Più informazioni:
La Sicilia INTERNO

"Alcune linee rosse che per noi non possono essere superate", spiegano dai Verdi.

Pubblicità. Insomma, seguendo il 'modello' Azione-Più Europa, anche i rossoverdi intendono presentare un documento a Enrico Letta su punti indispensabili.

"Noi avevamo già presentato un testo in 9 punti che ora amplieremo", spiega chi sta lavorando al documento

Il testo è ancora in preparazione e sarà un documento congiunto di Sinistra Italiana e Verdi in cui verranno messi nero su bianco alcuni punti "imprescindibili" di programma. (La Sicilia)

Su altre fonti

“L’unica volta che l’ho sentito è stato tre settimane fa, non ci avevo mai parlato prima in vita mia Serve una strategia chiara sulle rinnovabili, che ci dica in modo netto quanto tempo ci mettiamo ad arrivare all’80% di produzione”. (Il Fatto Quotidiano)

Insomma, seguendo il 'modello' Azione-Più Europa, anche i rossoverdi intendono presentare un documento a Letta su punti indispensabili E sul versante 'ecologista', una delle linee rosse resta il no al nucleare. (Adnkronos)

Di Maio riunisce i suoi: "Non possono esserci alleati di serie A e B" Il confronto sarà su un documento: tra le linee rosse il no al nucleare. (Il Fatto Quotidiano)

Elezioni 2022, Letta alle prese con puzzle alleanze

(askanews) – “Io sono sempre ottimista” chiosa Enrico Letta da Tarquinia a proposito del possibile patto elettorale con Sinistra Italiana e Europa verde, i due partiti che stasera gli consegneranno un documento con le loro richieste ‘imprescindibili’. (Agenzia askanews)

Se ci dividiamo la destra avrà il 66% che gli consente di cambiare la Costituzione. Il segretario Pd non arretra di un passo: "In questi giorni parlo con tutti, faccio di tutto per trattenermi e fare il federatore, lo faccio perché con questo voto si decidono i prossimi 5 anni. (la Repubblica)

Anche per Rosa Maria Di Giorgi i territori (Empoli e Firenze) hanno smentito una designazione della parlamentare uscente nelle liste locali. Anche a Torino le possibili ricadute dell'accordo con Calenda non fanno dormire sonni tranquilli al Pd locale. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr